mercoledì 1 luglio 2009

ISLAM IN EUROPA

Le ultime immagini in un video amatoriale la mostrano mentre manda un bacio, sorride, indossa degli occhiali e una borsetta rosa confetto e un copricapo in tinta. E' l'ultima gita di Busra, una cittadina turco-tedesca di 15 anni, che è stata brutalmente uccisa dal padre. (…) La studentessa - scrive Bild che riporta la notizia - è morta perchè voleva vivere come una tedesca. La ragazzina aveva la colpa di non condividere le opinioni sulla vita e la fede del padre Mehmet O., 45 anni, venditore di kebab. Lui ha preso un coltello da cucina ed è andato nell'appartamento di sotto, dove vive la nonna, e ha accoltellato la figlia mentre dormiva sul divano. "Sono state almeno più di 11 coltellate, soprattutto sulla parte superiore del corpo", ha spiegato il procuratore. Al posto di polizia il turco, venuto in Germania 17 anni fa come "Gastarbeiter", ha spiegato: "Avevo il problema che mia figlia non voleva seguire la strada musulmana". Busra aveva una doppia vita. Il mondo del padre: non usciva mai di casa senza il fazzoletto in testa. Ogni settimana lo accompagnava in moschea a pregare. Il mondo degli amici: ballava hip-hop, si truccava, chattava in internet. Da un mese aveva un fidanzatino, uno studente coetaneo tedesco di origini turche. Uno dei motivi principali che facevano imbestialire il padre. (Apcom, da Unpoliticallycorrect )

E questo: «Al Qaeda minaccia Parigi dopo il "no" al burqa» qui

11 commenti:

sara ha detto...

Mi appello a tutti i musulmani e le musulmane di gran cuore, fate sentire la vostra voce affinchè questi episodi non marchino a fuoco la vostra cultura e la vostra religioen. Dimostrate al mondo che questo non è il mondo arabo-islamico, e che esistono e sono molte, le persone che amano e sanno perseguire la librtà!!
vi prego!

Alessandra ha detto...

Purtroppo, Sara, il mondo arabo-islamico è ANCHE questo... .

stefano ha detto...

x sara, l'islam attuale purtroppo, indipendentemente che sia ottomano, arabo o indonesiano, non riesce a trovare una sua via quando entra in contatto con abitudini occidentali, quindi entra in contrapposizione, ed alcune derive personali come questa oppure collettive come al-qaeda ne sono solo un esempio.
Tutto questo era stato previsto già da tempo e già prima del 2001 da alcune eminenti personalità, ma non sono state ascoltate oppure sono state tacciate di razzismo.

Anonimo ha detto...

Sono dispaciuta per questa gioane vita, bruciata e martorizziata solo in nome dell'onore e delle tradizioni tribali e religiose di un popolo....chi di mano ferisce di spada perisce, queso dovrebbero fare a padre e i domando sempre, ma com'è che le famose convertite non intervengono mi su temi come questi? Sono solo capaci di affermare il mio compgno, mio marito non lo farebbero mai e poi!!!!!!!!!!!

lorena

Alessandra ha detto...

Dicessero solo quello, Lorena... .

Anonimo ha detto...

Lo so cara Alessandra, sai frquento un forum che si chia tuttostranieri e mi i faccio crti pezzetti con le convertite , se vai nell sezione matimoni...io sono l'autrice del topic matrimonio in Egitto...e se vai in quello delle notizie o delle religoni stanotte mi sono scatenata...anche sul mio forum vennero due tizie ovviamente italiane e convertite, l'ho fatte scappare , intanto quando parlo del corano e gli faccio notare alcune cose ti rispondono sempre che mi sbaglio però non dicono dove e poi gli ho scritto una volta :"voi condannete il cristiaesimo pechè fa proselitismo e voi qui che state facendo?"...credimi son scappate dicendo che io ero islamofobica , anche su tutto stranieri me lo dicono, ma non mi frega niente..Sto leggendo un bel libro della collana mondadori si intitola "basta" kefeya in arabo...sono tutti articoli di giornalisti islamici moderati che vorrebero un islam diverso libero laico, come la mia eroina Nawa el Saddawi...sarà mai possibile???

lorena

Stefano ha detto...

Ormai è chiaro: l'islam è una religione alla deriva, persa nel suo medioevo incapace di aprirsi al mondo e assassina nel difendersi.
Stefano.
Ps: Volevo far presente, che da un po' di tempo siamo in due Stefano a partecipare al blog.

Alessandra ha detto...

Lorena: posso immaginare, quello che mi dici delle convertite! Vedrò il Forum.
Il titolo esatto è "Basta! Musulmani contro l'estremismo islamico", a cura dell'arabista Valentina Colombo?! Ottimo libro ed è anche tra i libri della "Piccola biblioteca" del blog! :-)
Anch'io ammiro molto Nawal El-Saadawi, anche se non ho mai letto nessun suo libro.

Stefano: ho immaginato che foste due Stefano diversi (uno "s" maiuscola", l'altro minuscola). Benvenuto in ritardo all'altro Stefano! :-)

stefano ha detto...

Ciao a tutti, sono stefano (con la s minuscola), ho iniziato a partecipare alle discussioni la prima volta col nick di stiv (articolo su HRW e burqa), siccome mi piace il blog mi sono iscritto a blogger, però non avevo notato che c'era già un quasi omonimo, proverò a modificarlo. In effetti può far confondere.

petroniostefano ha detto...

Scusate, sono sempre stefano, faccio un tentativo. Buona notte.

Alessandra ha detto...

Ok.