martedì 24 marzo 2009

LE DONNE NEGLI AHADITH

Le donne che ti passano vicino durante la tua preghiera, la annullano

‘Aisha ha detto: ‘le cose che annullano la preghiera sono state menzionate davanti a me (ed esse erano): un cane, un asino e una donna’. Ho detto: ‘ci hai paragonate (noi donne) a degli asini e cani. Per Allah!’ Ho visto il profeta pregare mentre giacevo nel (mio) letto fra lui e la Qibla. Ogni volta che avevo bisogno di qualcosa, mi dispiaceva fermare e turbare il Profeta. Così, sgattaiolavo via dalla parte dei suoi piedi.’ (Libro 9, Hadith 493)

Anche un ebreo annulla la preghiera di un uomo

‘Ha detto Abdullah ibn Abbas: ‘Ikrimah ha riportato dall’autorità di Ibn Abbas: ‘credo che l’Apostolo di Allah (pace sia su di lui) ha detto: quando uno di voi prega senza sutrah, un cane, un asino, un maiale, un ebreo, un mago e una donna disturbano la sua preghiera, ma è sufficiente che loro passino davanti a lui alla distanza di una pietra gettata.’’’ (Libro 2, Hadith 704)

Il Profeta Mohammad discrimina perfino nei confronti dei cani neri

‘Abu Dharr ha riportato: il Messaggero d’Allah (possa la pace essere su di lui) ha detto: ‘quando uno di voi sta in piedi per la preghiera, ci sia di fronte a lui qualcosa che è come il retro della bisaccia che lo copre, e in caso non ci sia di fronte a lui (qualcosa) che sia uguale al retro della bisaccia che lo copre, la sua preghiera sarà rovinata dal (passaggio di) un asino, una donna e un cane nero.’ Ho detto: ‘Oh Abu Dharr, cosa c’è in un cane nero che lo distingue da uno rosso o giallo?’ Ha detto: ‘Oh figlio di mio fratello, ho chiesto al Messaggero d’Allah (possa la pace essere su di lui) quel che mi stai chiedendo, ed egli ha detto: ‘il cane nero è un demonio.’’’ (Libro 4, Hadith 1032)

Alle donne è vietato viaggiare da sole

(38) Ha narrato Ibn 'Umar: il Profeta ha detto ‘una donna non dovrebbe viaggiare più di tre giorni, a meno che non sia con un dhi-mahram (un maschio con cui non si può sposare, per esempio suo fratello, suo padre, suo nonno, …) o con suo marito.’ (Libro 20, Hadith 192)
(40) Ha narrato Abu Huraira: il Profeta (pace e benedizioni su di lui) ha detto ‘non è permesso ad una donna che crede in Allah e nell’Ultimo Giorno di viaggiare per un giorno e una notte, a parte che con un mahram.’ (Libro 20, Hadith 194)

Alle donne è vietato lamentarsi quanto vogliono. Ma solo per quattro mesi e dieci giorni. Perchè? Solo Allah lo sa

(49) Ha narrato Zainab bint Abi Salama: quando la notizia della morte di Abu Sufyan ha raggiunto, tramite Sham, Um Habiba, il terzo giorno, ella ha chiesto del profumo giallo e ha profumato le sue guancie, i suoi avambracci e ha detto ‘senza dubbio, non avrei avuto bisogno di ciò, se non avessi udito il Profeta dire: ‘non è legale per una donna che crede in Allah e nell’Ultimo Giorno di lamentarsi per più di tre giorni per una persona morta, eccetto che per il marito, per cui deve lamentarsi per quattro mesi e dieci giorni.’’ (Libro 23, Hadith 370)

Pure i non-islamici sono soggetti alla ‘Legge’ della Sharia

(54) Ha narrato 'Abdullah bin 'Umar : gli ebrei hanno portato al Profeta un uomo e una donna fra loro che avevano commesso un atto sessuale illegale (adulterio). Ha ordinato che entrambi fossero lapidati (a morte), vicino al posto in cui si sarebbero offerte le preghiere per il funerale, presso la moschea. (Libro 23, Hadith 413)

Una donna è autorizzata a digiunare solo con il permesso del marito

Il Messaggero d’Allah (possa pace essere su di lui) ha detto: nessuna donna dovrebbe osservare il digiuno quando il suo sposo è presente (in casa) senza il permesso di lui. E non dovrebbe ammettere alcun uomo (mahram) in casa, mentre lui (il marito) è presente, se non con il permesso di lui. E qualsiasi somma lei spende del guadagno di lui, che lui non l’abbia deciso, per lui è una mezza ricompensa.’ (Libro 5, Hadith 2238)

Quale uomo, se vedi una donna aliena, corri immediatamente da tua moglie e abbi un rapporto sessuale con lei, per fuggire dal diavolo in quella donna

Jabir ha riportato che il Messaggero di Allah (possa la pace essere su di lui) ha visto una donna, e così è giunto da sua moglie, Zainab, e lei stava tingendo del cuoio, e lui ha avuto un rapporto sessuale con lei. Poi è andato dai suoi compagni e ha detto loro: la donna si muove all’ombra di un demone, così quando uno di voi vede una donna, deve tornarsene dalla moglie, in modo da respingere quello che prova nel suo cuore. (Libro 8, Hadith 3240)
Jabir ha udito l’Apostolo di Allah (possa la pace essere su di lui) dire: quando una donna affascina uno qualsiasi di voi, e conquista il suo cuore, lui deve andare da sua moglie ed avere un rapporto sessuale con lei, poiché ciò respingerà quello che sente. (Libro 8, Hadith 3242)

Le donne sono soltanto belle, status o credenti. I loro cervelli sono insignificanti

Abu Huraira (Allah sia compiaciuto di lui) ha riportato che il Messaggero d’Allah (possa pace essere su di lui) ha detto: una donna può essere sposata per quattro motivi, per ciò che possiede, per il suo status, per la sua bellezza e per la sua religione, così cercate di prenderne una che sia religiosa, possa la vostra mano essere macchiata di polvere.’ (Libro 8, Hadith 3457)

Le donne sono creature disoneste e inutili

Abu Huraira (Allah sia compiaciuto di lui) ha riportato che il Messaggero d’Allah (possa pace essere su di lui) ha detto: la donna è come una costola. Se cerchi di raddrizzarla, la romperai. E se la lasci stare, le farai del bene, e la stortezza resterà in lei. (Libro 8, Hadith 3466) [Un Hadith simile è riportato da un’altra catena di narratori].

Una donna che commette adulterio deve essere lapidata a morte. Lei sacrifica la sua vita per Allah

Imran b. Husain ha riportato che una donna di Juhaina è giunta dall’Apostolo di Allah (possa pace essere su di lui) ed era incinta in seguito ad adulterio. Ha detto: Apostolo di Allah, ho fatto qualcosa per cui (punizione prescritta) deve essermi imposta, perciò imponimela. L’Apostolo di Allah (possa pace essere su di lui) ha chiamato il suo padrone e ha detto: trattala bene, e quando partorisce, portala da me. Lui ha fatto come d’accordo. Poi l’Apostolo di Allah (possa pace essere su di lui) ha pronunciato il giudizio su di lei e i suoi abiti le furono stretti addosso e poi è stato comandato che lei fosse lapidata a morte. Poi lui pregò su di lei (corpo morto). Allora Umar disse a lui: Apostolo di Allah, tu offri preghiere per lei, benché lei abbia commesso adulterio! Allora lui disse: lei si è pentita in modo tale che dividerlo fra settanta uomini di Medina sarebbe sufficiente. Hai visto un pentimento migliore di sacrificare la propria vita per Allah, il Maestoso? (Libro 17, Hadith 4207)

Le donne sono semplicemente sfortunate e cattivo presagio

'Umar b. Muhammad b. Zaid ha riportato che ha udito suo padre narrare da Ibn ‘Umar che il Messaggero di Allah (possa pace essere su di lui) ha detto: se la sfortuna è un segno, allora è il cavallo, la donna o la casa. (Libro 26, Hadith 5526)
Ha narrato Sa'd ibn Malik: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘non c’è hamah, infezione e nemmeno cattivo presagio; se c’è un cattivo presagio in qualcosa è nella casa, nel cavallo e nella donna.’ (Libro 29, Hadith 3911)

Le donne sono macchine da riproduzione

Ha narrato Ma'qil ibn Yasar: un uomo è giunto dal Profeta (pace sia su di lui) e ha detto ‘ho trovato una donna di rango e bella, ma non può mettere al mondo bambini. Devo sposarla?’ Lui disse ‘no’. L’uomo giunse di nuovo da lui, ma lui glielo proibì. L’uomo giunse da lui per la terza volta, e lui (il Profeta) disse ‘sposa una donne che siano amabili e molto prolifiche, poiché io possa incrementare il numero di persone [islamiche] attraverso voi.’ (Libro 11, Hadith 2045)

La donna è un male inevitabile, e sposare una donna è come comprare una schiava

Ha narrato Abdullah ibn Amr ibn al-'As: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘se uno di voi sposa una donna o compra una schiava, deve dire: ‘oh Allah, chiedo a te di mettere il buono in lei, e che tu la renda ben disposta.’ Quando compra un cammello, lui deve tenerlo sulla gobba e dire lo stesso tipo di cose.’ (Libro 11, Hadith 2155)

Se aizzi uno schiavo contro il suo padrone, tu non sei un buon islamico

Ha narrato Abu Hurayrah: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘chiunque aizzi una donna contro suo marito o uno schiavo contro il suo padrone non è uno di noi.' (Libro 12, Hadith 2170)

L’Islam rende difficile il divorzio alle donne

Ha narrato Thawban: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘se qualche donna chiede a suo marito di divorziare senza qualche motivo valido, l’odore del Paradiso le sarà proibito.' (Libro 12, Hadith 2218)

Se vuoi liberare uno schiavo, libera prima gli uomini, e poi le donne

Ha narrato Aisha, Ummul Mu'minin [Madre dei Credenti]: Al-Qasim ha detto ‘Aisha ha voluto liberare due schiavi che erano sposati. Lei perciò chiese al Profeta (pace sia su di lui) in merito a ciò. Lui comandò di cominciare prima dagli uomini e poi dalle donne. Il narratore Nasr ha detto: Abu Ali al-Hanafi mi ha riportato ciò da parte dell’autorità di Ubaydullah.' (Libro 12, Hadith 2229)

Matrimonio forzato e divorzio forzato

Ha narrato Abdullah ibn Abbas: una donna ha abbracciato l’Islam durante il tempo dell’Apostolo di Allah (pace sia su di lui), poi si è sposata. Il suo (ufficiale) marito giunse dal Profeta (pace sia su di lui) e disse: Apostolo di Allah, ho già abbracciato l’Islam e lei ha conoscenza del mio Islam. L’Apostolo di Allah (pace sia su di lui) la tolse dal suo precedente marito e la rimise con suo marito formale. (Libro 12, Hadith 2231)

Nessuna prostituzione nell’Islam

Ha narrato Abdullah ibn Abbas: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘non c’è prostituzione nell’Islam. Se qualcuno praticava la prostituzione in tempo pre-islamico, il bimbo sarebbe stato attribuito al padrone (della donna-schiava). Chi dice di avere un figlio, senza un matrimonio valido o senza possedere [la donna], non erediterà e non lascerà eredità.' (Libro 12, Hadith 2257)

Secondo l’ultimo Rapporto dell’Organizzazione Internazionale dei Lavoratori di Ginevra/Svizzera (2008), il fulcro dell’Islam, l’Arabia Saudita, Paese che applica la Legge della Sharia, è uno dei Paesi che ha il tasso di prostituzione più alto al mondo. E sono tutte clandestine. (il pezzo per intero di trova su Una via per Oriana)
Il figlio di una schiava nato da un uomo libero, non è autorizzato ad ereditare alcunché

Ha narrato Abdullah ibn Amr ibn al-'As: il Profeta (pace sia su di lui) ha deciso in merito a uno che era trattato come un membro della famiglia dopo la morte di suo padre, e fu trattato come un ereditiero quando venne detto che era uno di loro. [Venne detto] che se era il figlio di una donna-schiava, posseduta dal padre che ebbe il rapporto con lei, sarebbe stato incluso fra coloro che volevano la sua inclusione, ma non avrebbe ricevuto alcunché dell’eredità che era già stata divisa. Ma se il padre a cui era stato attribuito l’aveva abbandonato, non poteva raggiungere [essere incluso fra] gli eredi. Se era il figlio di una donna-schiava il cui padre non aveva possedimenti o di una donna libera con cui aveva avuto un rapporto illecito, non poteva raggiungere gli eredi e non poteva ereditare, anche se l'uomo a cui era stato attribuito aveva reclamato la paternità, siccome era un figlio di fornicazione, [indipendentemente dal fatto] che sua madre fosse una donna libera o una schiava. (Libro 12, Hadith 2258)

Lotteria nell’Islam

Ha narrato Zayd ibn Arqam: tre persone sono state condotte da Ali (Allah sia compiaciuto di lui) quando era in Yemen. Ebbero un rapporto sessuale con una donna durante lo stato di purezza [e lei restò incinta]. Lui chiese a due di loro: riconosci questo figlio a quest’[altro] uomo? Dissero: no. Lui pose questa domanda a tutti loro. Ogni volta che chiedeva a due di loro, loro rispondevano negativamente. Lui, perciò, fece una lotteria, e attribuì il figlio a colui che vinceva. Ha imposto i due terzi del prezzo del sangue (per esempio: il prezzo della madre) su di lui. Questo fu poi riportato al Profeta (pace sia su di lui) e lui rise così tanto che si video i suoi denti molari.(Libro 12, Hadith 2263)

Una donna il cui marito muore non deve usare nessun trucco, e nemmeno vestirsi in modo piacevole. Diversamente vale per l’uomo

Ha narrato Umm Salamah, Ummul Mu'minin [Madre dei Credenti]: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘una donna il cui marito muore, non deve indossare abiti tinti con lo zafferano (usfur) o con l’ocra (mishg) e non deve indossare ornamenti. Non deve applicarsi l’henna o il collirio.' (Libro 12, Hadith 2297)

Storia bizzarra Ha narrato Aisha, Ummul Mu'minin [Madre dei Credenti]: 'nessuna donna di Banu Qurayzah è stata uccisa eccetto una. Era con me, parlava e rideva a crepapelle (molto), mentre l’Apostolo di Allah (pace sia su di lui) stava uccidendo la sua gente con la spada. Improvvisamente un uomo chiamò il suo nome: chi è così e cosà? Lei disse: io. Io ho chiesto: qual è il problema con te? Lei disse: ho fatto qualcosa d'innovativo.' Aisha disse: 'l’uomo la prese e la decapitò.' Aisha disse: 'non dimenticherò che stava ridendo nonostante sapesse che sarebbe stata uccisa.' (Libro 14, Hadith 2665)

Discriminazione verso gli animali. Uccidere solo i cani neri

Ha narrato Jabir ibn Abdullah: il Profeta di Allah (pace sia su di lui) ha ordinato di uccidere i cani, e noi stavamo uccidendo un cane che una donna aveva portato con sé dal deserto. In seguito lui ha proibito di ucciderli, dicendo: limitatevi a quelli che sono neri. (Libro 16, Hadith 2840)

Esprimere emozioni è proibito

Ha narrato Abu Sa'id al-Khudri: l’Apostolo di Allah (Pace sia su di lui) ha maledetto la donna che geme e la donna che la ascolta. (Libro 20, Hadith 3122)
A una donna è vietato dare un regalo a qualcuno senza il permesso del marito


Ha narrato Abdullah ibn Amr ibn al-'As: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘non è permesso ad una donna donare un regalo (della proprietà di suo marito) salvo che con il permesso del marito.’ (Libro 23, Hadith 3540)

Cosa accade se una donna ha un cancro nelle parti intime e necessita di un’operazione?

Ha narrato Abu Sa'id al-Khudri: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘un uomo non dovrebbe guardare le parti intime di un altro uomo, e una donna non dovrebbe guardare alle parti intime di un’altra donna. Un uomo non dovrebbe giacere con un altro uomo senza indossare un indumento sotto le coperte; e una donna non dovrebbe giacere con un’altra donna senza indossare un indumento sotto le coperte.’ (Libro 31, Hadith 4007)

Stretta segregazione sessuale in termini d’abbigliamento

Ha narrato Abu Hurayrah: l’Apostolo d’Allah (pace sia su di lui) ha maledetto l’uomo che veste come una donna e la donna che veste come un uomo. (Libro 32, Hadith 4087) Ha narrato Aisha, Ummul Mu'minin (la Madre dei Credenti): Ibn Abu Mulaykah ha detto che quando qualcuno ha detto ad Aisha che una donna stava indossando dei sandali, lei ha risposto: l’Apostolo di Allah (pace sia su di lui) ha maledetto le donne maschili. (Libro 32, Hadith 4088)

Anche usare il profumo è vietato nell’Islam

Ha narrato Abu Musa: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘se una donna usa profumo e si avvicina alla gente in modo che essa possa sentire il suo odore, lei è così e cosà’, intendendo un severo rimprovero. (Libro 33, Hadith 4161)

Giustizia all’islamica

Ha narrato Wa'il ibn Hujr: quando una donna uscì al tempo del Profeta (pace sia su di lui) per pregare, un uomo la attaccò e la abusò (stuprò). Lei gridò e scappò, e quando arrivò appresso [al Profeta], lei disse: quello (uomo) mi ha fatto questo e quello. E quando un compagno degli Emigranti venne appresso, lei disse: quello (uomo) mi ha fatto questo e quello. Andarono e testarono l’uomo che loro credevano avesse avuto un rapporto con lei, e lo portarono a lei. Lei disse: sì, questo è lui. Poi lo portarono dall’Apostolo di Allah (pace sia su di lui). Quando lui (il Profeta) stava per emettere la sentenza, l’uomo che (in effetti) aveva assalito la donna si alzò e disse: Apostolo di Allah, sono l’uomo che ha fatto ciò a lei. Lui (il Profeta) disse a lei: vai via, perché Dio ti ha perdonato. Ma [poi] ha detto all’uomo qualche buona parola (Abu Dawud ha detto: intendendo l’uomo che era testato), e, all’uomo che aveva avuto un rapporto con lei, disse: vai, sei libero. Il Profeta (pace sia su di lui) disse pure: lui si è pentito in modo tale che se la gente di Medina si fosse pentita in modo simile, [ne] sarebbe stato accettato (il pentimento). (Libro 38, Hadith 4366).

Arbitrariamente

Ha narrato Abdullah ibn Umar: una donna era mia moglie e la amavo, ma Umar la odiava. Mi ha detto: divorzia da lei, ma io ho rifiutato. Umar allora andò dal Profeta (pace sia su di lui) e gli ha raccontato tutto. Il Profeta (pace sia su di lui) ha detto: divorzia da lei. (Libro 41, Hadith 5119) Dopo tutto ciò, c’è ancora qualcuno che sostiene che l'Islam non sia una ‘Fede tollerante’? Dovremmo convertirci tutti all’Islam per incontrare più in là il Profeta Mohammad e i suoi seguaci in Paradiso! Non vedo l’ora di ciò! E voi? http://www.familysecuritymatters.org/publications/id.2752/pub_detail.asp

25 commenti:

PensieroLiberale ha detto...

Tanto gentile e tanto onesta pare
La donna mia quand'ella altrui saluta,
ch'ogne lingua devèn tremando muta,
e li occhi no l'ardiscon di guardare.
Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d'umiltà vestuta;
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare.
Mostrarsi sì piacente a chi la mira,
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che 'ntender no la può chi non la prova:
e par che de la sua labbia si mova
uno spirito soave pien d'amore,
che va dicendo a l'anima:"Sospira".

Ho postato una poesia giovanile del Sommo Poeta dedicata ad una donna.
Potevo citare altri autori ed altre opere.
Da noi i poeti che narrano la grazia femminile, sono sempre esistiti e sempre esisteranno.
E' anche per questo che siamo diversi dai nostri (Fratelli?!?) Islamici che purtroppo per loro considerano la donna come un male necessario.
(Necessario per la procreazione!?!).

Alessandra ha detto...

Certo, ma per esempio c'è stato celebre poeta siriano Nizar Qabbani (qualche secolo dopo!) che ha intitolato una raccolta... Professo che non esiste altra DONNA al di fuori di te (Beirut, 1980): insomma, la shahada, la professione di fede islamica dedicata ad una donna!

"Professo che non esiste altra donna
che con gli appassionati sguardimi ha sconvolto
come un terremoto
che mi ha combusto, inondato,
acceso, spento,
infranto in due parti come la mezzaluna.
Professo che non esiste altra donna
che ha invaso più a lungo la mia anima
con un possesso più bello di un coltivo
come una rosa damascena, un arbusto di menta, un arancio.
O donna
sotto le tue chiome le mie domande depongo
a una domanda un giorno non hai dato risposta.
O donna
lei è tutte le lingue
ma lei con la mente scruta e tace.

Finale:

"Professo che non esiste altra donna
che ha fatto l'amore con me dove ha termine la civiltà
e mi ha estratto dalla polvere del terzo mondo al di furi di te.
Professo che non esiste altra donna prima di te che abbia disciolto i miei nodi
e ghermito il corpo mio
parlandogli mentre s'intratteneva con l'altra.
Professo che non esiste altra donna
che sia riuscita a innalzare
l'amore al livello della preghiera
al di fuori di te
al di fuori di te
al di fuori di te
al di fuori di te.

In un'altra poesia della stessa raccolta sostituisce la volontà della donna amata... ALLA SHAR'IA!

Ogni femminea figura nella cui voce
l'argento si mescola con il vino e con le piogge
e dagli specchi delle cui ginocchia sgorga la luce
e la vita si prepara a salpare.
Ogni femminea creatura nei cui occhi con l'oliva
si amalgama il mare.

O mia rosa, mio astro, mio diadema
forse sono
un sovversivo, un anarchico, un folle.
Se fossi un folle - e questo è possibile - allora chiunque,
mia signora, facesse l'amore senza permesso nel terzo mondo sarebbe maledetto
Perdonami ancora una volta!
Quando sono uscito dai dettami della sharìa
che cosa ho fatto mai, mia aromatica?
Ogni donna che ho amato
è diventata la sharìa.

(introduzione a "Non ho peccato abbastanza. Antologia di poetesse arabe contemporanee", a cura di Valentina Colombo, 2007).

Ha contribuito a rivolzionare il modo di vedere la donna nella poesia in contesto arabo.

Dolcelei ha detto...

Mi sembra assurdo..invece..
Ciao carissima ^_^

caposkaw ha detto...

disgraziatemente, solo eccezzioni.

Alessandra ha detto...

Che però vanno ricordate. Poi uno può scrivere la più bella poesia ineggiante alla donna e poi essere un lurido maschilista nei fatti, no? Può succedere?

Anonimo ha detto...

Certo è sconvolgente leggere queste parole e sapere che ci sono tante persone che le ritengono alla base della propria fede ...
Grandmere

Closethedoor ha detto...

La preghiera di una donna non frega niente al profeta e ai seguaci, ovviamente.

Cmq, sono l'unica a cui e' capitato il 1° gennaio di avvicinarmi ad un'amica di famiglia per farle gli auguri e di sentirmi rispondere : "No scusa ma devo prima fare gli auguri a un uomo, perche' altrimenti l'anno mi diventa sfortunato" ?

Alessandra ha detto...

Cmq, sono l'unica a cui e' capitato il 1° gennaio di avvicinarmi ad un'amica di famiglia per farle gli auguri e di sentirmi rispondere : "No scusa ma devo prima fare gli auguri a un uomo, perche' altrimenti l'anno mi diventa sfortunato" ?

Penso proprio di sì.

Anonimo ha detto...

assalmualaiokum warhmatullahi wa barakatuhu.con l'aiuto di allah l'altissimo cerchero' di esporrei le mie personali considerazioni su quanto esposto e mistificato (da voi)negli hadith.(mi spiego) son andato a controllare gli hadith e suoi rispettivi capitoli col risultato che alcuni termini della versone "italiana" degli hadith non hanno corrisposto con la versione originale in inglese degli hadith :cio' mi fa pensare o siete troppo "modesti" nel tradurre correttamente o siete volutamente razzisti anti-islamici.
eccone la prova:
[quote]‘Aisha ha detto: ‘le cose che annullano la preghiera sono state menzionate davanti a me (ed esse erano): un cane, un asino e una donna’. Ho detto: ‘ci hai paragonate (noi donne) a degli asini e cani. Per Allah!’ Ho visto il profeta pregare mentre giacevo nel (mio) letto fra lui e la Qibla. Ogni volta che avevo bisogno di qualcosa, mi dispiaceva fermare e turbare il Profeta. Così, sgattaiolavo via dalla parte dei suoi piedi.’ (Libro 9, Hadith 493)[quote]
testo.originale
Narrated 'Aisha:

The things which annual prayer were mentioned before me (and those were): a dog, a donkey and a woman. I said, "You have compared us (women) to donkeys and dogs. By Allah! I saw the Prophet praying while I used to lie in (my) bed between him and the Qibla. Whenever I was in need of something, I disliked to sit and trouble the Prophet. So, I would slip away by the side of his feet."
Aisha(may allah be pleased with her),moglie del profeta muhammad(pbuh)sgattialova via non per fermare la sua pregare ma perche'lo riteneva inadeguato passare davanti a lui (quindi di sua volonta') e la preghiera

Anonimo ha detto...

Anche un ebreo annulla la preghiera di un uomo testo .originale
Narrated Abdullah ibn Abbas: Ikrimah reported on the authority of Ibn Abbas, saying: I think the Apostle of Allah (peace_be_upon_him) said: When one of you prays without a sutrah, a dog, an ass, a pig, a Jew, a Magian, and a woman cut off his prayer, but it will suffice if they pass in front of him at a distance of over a stone's throw.
quando uno di voi prega senza Sutra(un cubito di distanza da un ogetto che puo' essere una parete come nell moscheee ecc..) un asino,un maiale,un ebreo,un mago, e una donna interrompono la sua preghiera ma (tale preghiera) sara' sufficiente(valida) se essi passano a una distanza davanti lui di una pietra gettata.
3.Il Profeta Mohammad discrimina perfino nei confronti dei cani neri
Abu Dharr reported: The Messenger of 'Allah (may peace be upon him) said: When any one of you stands for prayer and there is a thing before him equal to the back of the saddle that covers him and in case there is not before him (a thing) equal to the back of the saddle, his prayer would be cut off by (passing of an) ass, woman, and black Dog. I said: O Abu Dharr, what feature is there in a black dog which distinguish it from the red dog and the yellow dog? He said: O, son of my brother, I asked the Messenger of Allah (may peace be upon him) as you are asking me, and he said: The black dog is a devil.
Non una bisaccia ma una qualcosa che sia pari a una sella(pensate a quei tempi come dovevano essere delle selle).il cane non e' un "demonio"inteso nella sua accezione negativa di un mostro senza scrupoli ec...ma un "demone",ch nel suo contesto religioso rappresenta un entita' che dio creo' in aggiunta agli esser umani e per capire tale questione vi invito a leggere la bibbia(vi sono molteplici riferimenti ai demoni).Ora non vuol dire che tutti i cani neri debbano vengano discriminati o debbano essere uccisi come sotenete nel seguente hadith:
Discriminazione verso gli animali. Uccidere solo i cani neri
vi siete mai chiesti in quale momneto di quell'epoca abitata dalla peste il rpofeta abbia ordinato cio'??ci sara' un motivo no?.
e vi siete mai impegolati di leggervi gli hadith precedenti?.
"Narrated Abdullah ibn Mughaffal:
The Prophet (peace_be_upon_him) said: Were dogs not a species of creature I should command that they all be killed; but kill every pure black one."
ij quella pestiale situazione
egli ha esplicitamente affermato che i cani sono delle creature (di allah).non sono "tutii i cani neri" ma solo il il tipo dalla caratteristica fenotipa " nero puro".discriminazione contro il cane del tipo nero puro? non e' che tutti i santi giorni il profeta(pbuh) ordinasse di uccidere i cani(neri puri).quella era una situazione particolare che esigeva propbabilmente cio' e il fatto del cane nero puro da venir ucciso e' conceto che va compreso solo analizandolo in maniera approfondita.

Anonimo ha detto...

gia' in antichita' esistevano moltissime popolazioni che presagivano del male nel nero e senza contare che oggi si discrimin accanitamente perfino contro una perosna dalla carnagione scura per il cosidetto fenomeno del "razzismo"(molto in europa)
Alle donne è vietato viaggiare da sole testo.originale.
Narrated Ibn'Umar:
The Prophet said, "A woman should not travel for more than three days except with a Dhi-Mahram."
cosa vuol dire?non e' VIETATO ma e' solo un CONSIGLIO(should) che che le donne dovrebbero seguire(potrete comprendere benissimo la ragione per cui le done non dovrebbero andare da sole).pero' coloro che son credenti e che amano allah e lo temono non dovrebbero viaggiare anzi e' vietato,e una donna che crede non si sentira' affatto obbligata ma essendo pudica e riservata(immaginando anche i rischi del viaggiar da solo) avra' fede nel messaggio di allah.
Alle donne è vietato lamentarsi quanto vogliono. Ma solo per quattro mesi e dieci giorni. Perchè? Solo Allah lo sa
e', piu' giusto tradurre NON E' LEGITTIMO CIO" A UNA DONNA (sbagliato dire" VIETATO" CHE E' HA UNA ACCEZIONE MOLTO PIU' NEGATIVA).
il fatto che la donna non si debba lamentare troppo per una persona morta che non sia suo marito e' per proteggere la sua grazia, dolcezza e pudicizia(purtrppo sarebbe difficile accetarlo per chi e' coinvolto nella coruzzione dei costumi e tradizioni che ci attanaglia).per il fatto del marito la moglie non DEVE ma DOVREBBE lamentrasi per 4 mesi.SOLO ALLAH LO SA IL PERCHE'?OVVIO,DIO E' IL PIU" SAPIENTE.ma la ragione c'e' ed io non no ve lo so dare il perche' dal momento che non sono un ALIM.provate a chiederlo a qualche maulana o alim
Jabir heard Allah's Apostle (may peace be upon him) say: When a woman fascinates any one of you and she captivates his heart, he should go to his wife and have an intercourse with her, for it would repel what he feels.
Jabir reported that Allah's Messenger (may peace be upon him) saw a woman, and so he came to his wife, Zainab, as she was tanning a leather and had sexual intercourse with her. He then went to his Companions and told them: The woman advances and retires in the shape of a devil, so when one of you sees a woman, he should come to his wife, for that will repel what he feels in his heart.
Correzione dell'Errore(della versione italiana):si muove e si ritira nell'ombra di un diavolo.
il profeta quando vide quella donna,per evitare di farsi colpire dal suo fascino e' andato Dalla sua moglie Zanaib(may allah be pleased with her).contrariamente a quanto possiate pensare sappiate che il profeta ebbenumerosissimi colloqui sia con donne che uomini e cio' non implica che le donne siano dei demoni.
in quel momneto il profeta potrebbe aver alluso al fascino di una donna che ti tenta e che si potrebbe paragonare all'ombra di un demone che si nasconde dietro a essa.
non a caso uno dei tanti motivi del divorzio tra martio e moglie e' dovuto al tradimento di entrambi le parti(ma piu' spesso e' il marito)per esseresi inamrati di un'altra persona.ed e' innegabile.

Anonimo ha detto...

Le donne sono soltanto belle, status o credenti. I loro cervelli sono insignificanti
non per questo sono insignificanti.cio' e' inammssibile in quantoo dire che che le donne siano insignificanti e' far ricadere tale aspetto anche sulla moglie del profeta e quelle degli altri sahaba che al contrario sono state le piu' luinari fra le donne.altrimenti non si spiegherebbe dall'altro canto perche' il profeta avrebbe dovuto ordinare di trattare alla pari la donna in dignita',rispetto,...
il profeta vuol comunicarci il fatto che non dovremmo solo sposare chi ci pare piu' bella e affascinante ma che sia Religiosa perche' esse sono le piu' grate e fedeli.c'e' una bela differenza tra la donna che sta tutto il giono fuori con gli amici lontana dal marito e quella che resta a casa ad accudire i suoi figli e preparargli da manguiare.
Le donne sono creature disoneste e inutili
ma non c'e' scritto che siano disoneste e inutili.era solo un hadith che ci racconta questa carateristica che una donna dentro se serba.l'importanza della donna e' testimoniato da un hadioth che narra che Allah regala tre doni in una casa in cui nasce una figlia solo 1 dono in quella dov nasce 1 maschio.e da questo che forse andrebbe collocato a titolo dimostratvo nel punto precedente :
'Abdullah b. Amr reported Allah's Messenger (may peace be upon him) as saying: The whole world is a provision, and the best object of benefit of the world is the pious woman.
una donna pia e' il miglior beneficio che ci sia nel mondo.
Una donna che commette adulterio deve essere lapidata a morte. Lei sacrifica la sua vita per Allah
lei si e' autoproclamata colpevole volontariamente e sebben per la legge dela sharia ella doveva immediatamente venir lapidata il profeta ha voluto tuttavia essere clemente e ha rimandato e pregato successivamente per lei(si "sacrifica" per allah in quel moemnto perche' si e' pentita onestamente).ben in molte altre occasioni il profeta ha voluto non punire tutti colro che gli sn venuti inanazi per sconfessarsi.

Anonimo ha detto...

Pure i non-islamici sono soggetti alla ‘Legge’ della Sharia
in verita' il vero testo completo e' questo:
Narrated Ibn 'Umar: A Jew and a Jewess were brought to Allah's Apostle on a charge of committing an illegal sexual intercourse. The Prophet asked them. "What is the legal punishment (for this sin) in your Book (Torah)?" They replied, "Our priests have innovated the punishment of blackening the faces with charcoal and Tajbiya." 'Abdullah bin Salam said, "O Allah's Apostle, tell them to bring the Torah." The Torah was brought, and then one of the Jews put his hand over the Divine Verse of the Rajam (stoning to death) and started reading what preceded and what followed it. On that, Ibn Salam said to the Jew, "Lift up your hand." Behold! The Divine Verse of the Rajam was under his hand. So Allah's Apostle ordered that the two (sinners) be stoned to death, and so they were stoned. Ibn 'Umar added: So both of them were stoned at the Balat and I saw the Jew sheltering the Jewess.
come potete vedere anche nella torah libro degli ebrei a cui credono sia musulamni che cristiani
e' prevista la lapidazione a morte per adulterio.inoltre va notato che furono i non islamici(ebrei) a portare dinanzi il profeta di loro spontanea volonta' i due imputati.questo e' il comandament di dio e molto tempo fa anche nella cristianita' viglilava tale legge.
va bene evidenziato che il profeta fu sempre stato molto misericordisoo e cerco 'sempre di prolungare l'attesa di morte per chi fosse accusato di adulterio.
Una donna è autorizzata a digiunare solo con il permesso del marito
essa non DOVREBBE (sbagliato tradurre con NON E" AUTORIZZATA).non dovrebbe per fedelta' al marito quando e' li' presente e possa essere partecipe e consapevole dell'agire di sua moglie(cio' propone di indurire il rapporto fedele tra martio e moglie)
non c'e' niente di male.
Le donne sono semplicemente sfortunate e cattivo presagio
testio orginale 'Umar b. Muhammad b. Zaid reported that he heard his father narrating from Ibn 'Umar that Allah's Messenger (may peace be upon him) had said. If bad luck is a fact, then it is in the horse, the woman and the house.
Narrated Sa'd ibn Malik: The Prophet (peace_be_upon_him) said: There is no hamah, no infection and no evil omen; if there is in anything an evil omen, it is a house, a horse, and a woman.
da questo hadith si comprende che quando il cattivo presagio viene percepito questo puo' essere il cavallo,la moglie o il cavallo perche' questi sono i principali beni che un uomo possiede.
non vuol dire che ora le donne siano un cattivo presagio(uffa..)
il messsagiio che dovremmo recepire e' che quando avverti qualche cattivo segno questo potra' coinvolgere la tua donna,cavallo e casa(a quie tempi i cavalli erano di imprtanza fondamentale!) e tu dovrai cercare di evitarlo in base a questa consapevolezza.e' ovvio che se sai che ti accadra' qualcosa di male questo male per farti male dovra' ledere i tuoi beni(fin qui ci arriva chiunque).
Ha narrato Ma'qil ibn Yasar: un uomo è giunto dal Profeta (pace sia su di lui) e ha detto ‘ho trovato una donna di rango e bella, ma non può mettere al mondo bambini. Devo sposarla?’ Lui disse ‘no’. L’uomo giunse di nuovo da lui, ma lui glielo proibì. L’uomo giunse da lui per la terza volta, e lui (il Profeta) disse ‘sposa una donne che siano amabili e molto prolifiche, poiché io possa incrementare il numero di persone [islamiche] attraverso voi.’ (Libro 11, Hadith 2045)

questo perche' il profeta e' consapevole che l'islam deve espandersi non solo a livelo teritoriale ma anche progentico.si pensi all'importanza dell'eredetarieta' dei benji tra i figli e ad enrivo 4 re d'inghilterra che ebbe 6 mogli.se poi uno e' sposato e comprende che sua moglie non puo' proliferare alora mica dovra'divorziarla ma li sara'concesso avere un'altra moglie.la storia CE LO INSEGNA CHIARAMENTE QUESTO CONCETTO.

Anonimo ha detto...

La donna è un male inevitabile, e sposare una donna è come comprare una schiava
testo originale
Narrated Abdullah ibn Amr ibn al-'As:
The Prophet (peace_be_upon_him) said: If one of you marries a woman or buys a slave, he should say: "O Allah, I ask Thee for the good in her, and in the disposition Thou hast given her; I take refuge in Thee from the evil in her, and in the disposition Thou hast given her." When he buys a camel, he should take hold of the top of its hump and say the same kind of thing.
e' sscorretto grammaticamnte tradurre con DEVE ma e' giusto tradurre DOVREBBE(shuold).
questo hadith ci vuol cominicare che ogni uomo dovrembbe pregare che la donna che sta per sposare sia buona e ben fendele a lei.(cio' non implica che la donna E" UNA SCHIAVA).forse intendete dire che dal momento che l'uomo dovrebbe dire la stessa preghiera sia per una schiava che una libera donna allora la donnna per paragone e' una schiava???
eh no.che sia una schiva o donna libera che sta per sposare rimane comunque una donna che sta per sposare.(sillogismo aristotelico)
Matrimonio forzato e divorzio forzato

Ha narrato Abdullah ibn Abbas: una donna ha abbracciato l’Islam durante il tempo dell’Apostolo di Allah (pace sia su di lui), poi si è sposata. Il suo (ufficiale) marito giunse dal Profeta (pace sia su di lui) e disse: Apostolo di Allah, ho già abbracciato l’Islam e lei ha conoscenza del mio Islam. L’Apostolo di Allah (pace sia su di lui) la tolse dal suo precedente marito e la rimise con suo marito formale. (Libro 12, Hadith 2231)
testo originale
A woman embraced Islam during the time of the Apostle of Allah (peace_be_upon_him); she then married. Her (former) husband then came to the Prophet (peace_be_upon_him) and said: Apostle of Allah, I have already embraced Islam, and she had the knowledge about my Islam. The Apostle of Allah (peace_be_upon_him) took her away from her latter husband and restored her to her former husband.
mi spiace ma avete avete per l'ennesima volta sbagliato a tradurre.leggendo la versione originale capirete che il profeta ha riconciliato la donna che ha abbracciato l'islam con il marito che ha abbracciato l'islam(former)
13.
Se aizzi uno schiavo contro il suo padrone, tu non sei un buon islamico

Ha narrato Abu Hurayrah: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘chiunque aizzi una donna contro suo marito o uno schiavo contro il suo padrone non è uno di noi.' (Libro 12, Hadith 2170)
VERBO AIZZARE:incitare all'offesa o alla violenza;no ci vedo niente di male(non si dovrebbe rivoltare ingiustamente gli altri con= tro).NOTO CHE VI CONTRADDICTE SPESSO COME IN QUESTA OCCASIONE:
che usare il profumo è vietato nell’Islam

Ha narrato Abu Musa: il Profeta (pace sia su di lui) ha detto ‘se una donna usa profumo e si avvicina alla gente in modo che essa possa sentire il suo odore, lei è così e cosà’, intendendo un severo rimprovero. (Libro 33, Hadith 4161)
INVECE IN QUESTO HADITH C'E' SCRITTO:

(49) Ha narrato Zainab bint Abi Salama: quando la notizia della morte di Abu Sufyan ha raggiunto, tramite Sham, Um Habiba, il terzo giorno, ella ha chiesto del profumo giallo e ha profumato le sue guancie, i suoi avambracci e ha detto ‘......(non intendevo un severo rimprovero ma commento(remark))
COME aveto compreso un conto e' la spontanea volnta' di una donna(vanitosita')ad avvicinrasi a qualcuno per fargli assoparare il l'odore del suo profumo e un altrio metterselo se il fine e' giusto e non e' indirizzato alla vanitosita'.

Anonimo ha detto...

’Islam rende difficile il divorzio alle donne
Beh...mi sembra ovvio!se la donna ha scelto liberamnete di accordare il suo matrimonio a una persona ,poi pero' gli dovra' essere fedele e non lasciarlo solo perche' e' brutto,nano....(aveva avuto l'ocasione di negare il matrimnio ma non l'ha fatto) e un conto e' se il marito e' infedel e la maltratta allora puo' chidere il divorzio
Se vuoi liberare uno schiavo, libera prima gli uomini, e poi le donne
Testo orginale Al-Qasim said: Aisha intended to set free two slaves of her who were spouses. She, therefore, asked the Prophet (peace_be_upon_him) about this matter. He commanded to begin with the man before the woman. The narrator Nasr said: AbuAli al-Hanafi reported it to me on the authority of Ubaydullah.
Gli schiavi che voleva liberare erano della moglie del profeta aisha(may allha be pleased with her).il fatto che debba liberare prima lo schiavo maschio (non t=ve lo saprei dire di preciso)ma potrebbe e' percche,dal momento che da come si evince dal testo non era rapidissima la liberazione di uno schiavo(se fosse stato cosi' li avrebbe liberato contemporaneamnete),la donna fuori libera potrebbe incorrere in guai seri da sola fuori senza il marito,quindi e' stato preferibile secondo il saggio ordine del profeta di liberare prima il maschio.
Nessuna prostituzione nell’Islam
si nell'islam non e' ammessa la prostituzione e dei dati che riportate sotto il hadith non me ne faccio niente in quanto si dovrebbe imparare e conoscere l'islam partendo dai suoi precetti.
quindi va giudicata una religione in base al credente di quella religione.
Il figlio di una schiava nato da un uomo libero, non è autorizzato ad ereditare alcunché
qui vi faccio notare che avete trascurato la traduzione di un pezzo della versione originale(forse non ve ne sarete accorti)che gurda caso afferma tutto il contrario di quanto sostenete:Ossia che il figlio di una schiava non ha diritto ad eredetarieta' alcuna
testo originale
Narrated Abdullah ibn Amr ibn al-'As:
The Prophet (peace_be_upon_him) decided regarding one who was treated as a member of a family after the death of his father, to whom he was attributed when the heirs said he was one of them, that if he was the child of a slave-woman whom the father owned when he had intercourse with her, he was included among those who sought his inclusion, but received none of the inheritance which was previously divided;((( he, however, received his portion of the inheritance which had not already been divided))); but if the father to whom he was attributed had disowned him, he was not joined to the heirs.
If he was a child of a slave-woman whom the father did not possess or of a free woman with whom he had illicit intercourse, he was not joined to the heirs and did not inherit even if the one to whom he was attributed is the one who claimed paternity, since he was a child of fornication whether his mother was free or a slave.
quindi egli ha diritto una porzione da ereditare

Anonimo ha detto...

Lotteria nell’Islam
testo originale
Narrated Zayd ibn Arqam: I was sitting with the Prophet (peace_be_upon_him). A man came from the Yemen, and said: Three men from the people of the Yemen came to Ali, quarrelling about a child, asking him to give a decision. They had had sexual intercourse with a woman during a single state of purity. He said to two of them: Give this child to this man (the third person) with pleasure. But they (refused and) cried loudly. Again he said to two of them: Give the child to the man (the third person) willingly. But they (refused and) cried loudly. He then said: You are quarrelsome partners. I shall cast lots among you; he who receives the lot, will acquire the child, and he shall pay two-thirds of the blood-money to both his companions. He then cast lots among them, and gave the child to the one who received the lot. The Apostle of Allah (peace_be_upon_him) laughed so much that his canine or molar teeth appeared. dalle informazioni del testo ompleto che avrtete potuto comprendere si ricava che il Sahaba Ali'(may alah be pleased with him) gentilmente cerco'di capire chi dovesse essere il padre(illeggittimo)del bambino e dal momento che i tre rei di adulterio non si facevano avanti(anzi piangevano ogni qualvolta il sahaba poneva loro domande) egli a sorteggio ne scelse uno a cui asseganre il bambino; a questi fece giustamente pagare il guidrigildo e questa storia un po'"bizzarra"ma comunque di per se'saggia e indiscutibile dal punto di vista della morale fece contento e ridere il profeta.ragion per cui questa non e' una sorta di lotteria islamica,la lotteria e' un concetto negativo che e' interdetta nell'islam ma ammessa nel caso in cui la si strumentalizzi non per per il piacere propio ma degli altri.(es.se i soldi che vinci sono spesi in beneficienza allora e' giusto).in questo hadithse per stabilire chi dovesse pagare il przzo della madre e a chi attribuire il figlio(a uno dei tre bisogna necceseriamnte attribuirgli l pena) e dal momento che i tre tacevano il sahaba decise intavolare una sorta di partita per determinare chi fosse;
(il sahaba ' stato gentile,dato che a quei tempi di solito erano previste pen piu' gravi di queste.)
Una donna il cui marito muore non deve usare nessun trucco, e nemmeno vestirsi in modo piacevole. Diversamente vale per l’uomo
diversamente per gli uomini?e dove c'e' scritto??mi sembra ragionevole che la donna non debba vestirsi da 'sposa" in un momneto di lutto...
Storia bizzarra Ha narrato Aisha…….bizzarra? si per chi e' alle prime prese con gli hadith.
quella donna era divenuta aza a tal punto che non soffriva alcun rimopianto della morte della sua gente(politesita in guerra ontro il profeta...
esprimere emozioni è proibito
testo orginele
Narrated AbuSa'id al-Khudri:
The Apostle of Allah (peace_be_upon_him) cursed the wailing woman and the woman who listens to her. emozoni? riducete le emozioni in generale al lamento(wailing)??
e'sbagliato visto che il profeta([pece be upon him) amminiva sempre di soorridere..
riguardo al lamento mi son gia' espresso (tenuto bene in chiaro l'hadith predente

Anonimo ha detto...

A una donna è vietato dare un regalo a qualcuno senza il permesso del marito
testo orginale
Narrated Abdullah ibn Amr ibn al-'As:
The Prophet (peace_be_upon_him) said: It is not permissible for a woman to present a gift (from her husband's property) except with the permission of her husband.
dal testo orginale e' chiaro che se una cosa che e' di proprieta' del marito la donna non dovrebbe donarlo senza il suo permesso.
c'e' qualcosa di sbagliato?
se una cosa non e' tua e vorresti comunque darla un dono a qualcun altro prima dovresti quantomento chiedere il permesso al propietario...
Cosa accade se una donna ha un cancro nelle parti intime e necessita di un’operazione?
alla domanda :Cosa accade se una donna ha un cancro nelle parti intime e necessita di un’operazione?
risposta: vi son dottori maschi che posssono visitarla!
Stretta segregazione sessuale in termini d’abbigliamento
Stretta segregazione sessuale in termini d’abbigliamento??
sarebbe diffcile accetarlo per chi e' abituato a coabitare la sua lacica presenza nella societa' con i transessuali.....
che c'e' di male a dire che una femmina non dovrebbe vestirsi da mschio e viceversa????
Allah sa meglio....

Anonimo ha detto...

Giustizia all’islamica
FIN QUI NESSUNA PECCA MA GUARDIAMO IL TESTO ROGINALE COSA RIPOSRTA:
Narrated Wa'il ibn Hujr: When a woman went out in the time of the Prophet (peace_be_upon_him) for prayer, a man attacked her and overpowered (raped) her.
She shouted and he went off, and when a man came by, she said: That (man) did such and such to me. And when a company of the Emigrants came by, she said: That man did such and such to me. They went and seized the man whom they thought had had intercourse with her and brought him to her. She said: Yes, this is he. Then they brought him to the Apostle of Allah (peace_be_upon_him).
When he (the Prophet) was about to pass sentence, the man who (actually) had assaulted her stood up and said: Apostle of Allah, I am the man who did it to her.
He (the Prophet) said to her: Go away, for Allah has forgiven you. But he told the man some good words (AbuDawud said: meaning the man who was seized), and of the man who had had intercourse with her, he said: Stone him to death. He also said: He has repented to such an extent that if the people of Medina had repented similarly, it would have been accepted from them.
capirete che l'uomo che abisato della donna e' stato come da legge
lapidato a morte.lo so che e' difficire accettare la lapidazione per adulterio allorche' i europa a quei tempi si impiccava chiunue fosse appartenet a una religione diversa dallo stato.(con questo non voglio provocarvi e' solo a scopo informativo)
Ha narrato Abdullah ibn Umar: una donna era mia moglie e la amavo, ma Umar la odiava. Mi ha detto: divorzia da lei, ma io ho rifiutato. Umar allora andò dal Profeta (pace sia su di lui) e gli ha raccontato tutto. Il Profeta (pace sia su di lui) ha detto: divorzia da lei. (Libro 41, Hadith 5119)
ancora una volta vi siete chiesti il COME MAI UMAR VENERABILE ABBIA
CHIESTO DI FARLO DIVORZIARE DA QUELLA DONNA??...........
http://www.religionfacts.com/islam/library/hadith-21.htm
alla vostra domanda:c’è ancora qualcuno che sostiene che l'Islam non sia una ‘Fede tollerante’?
risposta: siete voi intolleranti ad aprofintravene illecitamnte delgi hadith(mistificandoli incerti casi) senza consultare alcun esperto in materia(imam ,maulana,mufti)
per diffondere la cattiva 'voce" sull'islam... cosa dovete sapere??? interpretare gli hadith della nobile sunnah senza una guida non e' mai stata una cosa facile:nella maggior parte dei casi si cade in fallo in false considerazioni. e' quindi neccessario l'approccio di imam e alim che hanno una conoscenza piu' vasta di quano ne bbia un semlice muslim in materia dell'islam.
se questa e' l'opinione degli alim per noi muslim e' chiaro che i non-muslim non dovrebbe precipitarsi da subito nella sunnah ma partire dalle basi.
se vuoi imparare le espressioni aritmetiche e' necessario aver apprerso le molitplicazioni e kle divisioni cosiccome e' neccessario aver imparato le esprerssioni prima di precipitrasi nella geometria analitica. un saluto di pace a tutti ciao.

Giuseppe ha detto...

Ma che bravi con i vostri titolini fuorvianti.
Siete uguali ai fondamentalisti: citate alla lettera dal Corano o dagli ahadith facendo finta che nell'islam ortodosso non esista l'interpretazione.
Continuate così... forse con voi Allah non sarà né Rahman né Rahim..

Anonimo ha detto...

la sunna dell'amatissimo profeta e' strttamente correllata con il corano di cui si hanno mokltissimi commenti (si vedano i tafsir) ma questa non è una esegesi inerpretiva che spetta ai soli qualificati ma e' piuttosto errori di traduzione a cui come naturale conseguenza seguono le mal interpretzioni, appositi al solo fine di mettere in cattiva luce l'islam.
Ricordo Che il nostro profeta non aveva avuto solo na funzione spirituale ma anche temporale cosiccome gesu' che verra' a combattere contro l'antyicristo(vangelo di giovanni)

Anonimo ha detto...

io mi chiedo perché anche se pubblicando informazioni esatta tratte da fonti vere dovete sempre metterci del vostro?????
donna schiava...???
l'opinione della DONNA NN CONTA???
secondo voi la vostra attuale società onora la donna??? aprite gli occhi, la donna è resa schiava... è considerata oggetto priva di sentimenti e ragione..
in pubblicità donna nuda..
la donna coi pari diritti dell'uomo, lavora fuori e dentro casa.. ma scherzate??? nn siate fanatici e nn siate sarcastici ma capite bene prima di divulgare un'informazione e se lo volete fare fatelo bene!

Anonimo ha detto...

JazakAllahu khayran, che Allah ti ricompensi per ciò che hai scritto! che ci aiuti a lottare contro la fitna, contro le falsità e le tentazioni di shaytan. Spero davvero che le falde idee siano derivate da un ignoranza e superficialità della traduzione, in tal caso forse c'e la possibilità che le persone capiscano la bellezza e purezza VERA dell'Islam. (Non che ce ne sia una falsa visto che non si chiamerebbe islam! Cosa semplice ma su cui bisogna ben riflettere!). Tutto il mondo sta capendo che senza islam la società, l'economia e la giustizia non canno avanti. Dalla Germania all'Inghilterra alla Russia alla Cina. Solo in Italia, tanto cattolica (in messaggio ché il profeta Gesù o Isa in arabo, é stato modificato e storpiato e si é perso il culto monoteistico! Solo Allah, Dio, é degno di Lode! Non è stato generato e non ha generato), con il papa e le chiese non si riesce a capirlo. L'Islam fa solo del bene. DOBBIAMO DIVIDERE L'ISLAM DALLE PERSONE. Una persona può dire dire di praticarlo ma ciò non significa che sia giusto! (quanto uno che mente dice che è sincero!). In'sha'a Allah, se Dio vuole, spero che chiunque leggerà l'articolo ed i commenti cominci a ragionare e riflettere sulla palese e logica verità che ne deriva! As salamu alaikom, che la pace sia con voi

Bladi 24 ha detto...

quante cazzate avete scritto ... come primo hadith hhhhhh che io sono musulmano informato per bene non ho maiii sentito questa cazzata e mai una donna rovina la preghiera hhhaha ma ci vuole della fantasia per inventare star roba

Anonimo ha detto...

Bladi 24, prima di dire che è una cazzata, informati perche stai chiamando cazzata un Sahih al-Bukhari , leggi qua che è scritto pure nella tua lingua:
http://sunnah.com/bukhari/8/158
http://sunnah.com/bukhari/8/161

bart ha detto...

Anonimo lasciamo perdere le tue farneticazione e la penosa propaganda religiosa, ma dove hai tirato fuori questa perla di assurdità "Tutto il mondo sta capendo che senza islam la società, l'economia e la giustizia non canno avanti. " cioè per tua stessa ammissione fin ora le economie sono andate avanti senza islam, e giudicando ai risultati sono andati avanti alla grande, invece le economie di paesi islamici, quelli senza i pozzi di petrolio fanno ridere pure gli asini.