giovedì 19 marzo 2009

DOPO LA PETIZIONE CONTRO I DELITTI D'ONORE, FIRMATE QUELLA INTERNAZIONALE CONTRO LA LAPIDAZIONE


1 MILIONE DI FIRME CONTRO LA LAPIDAZIONE

All’alba del 21 secolo i massacri perpretrati nei confronti delle donne perdurano in modo aperto e invisibile. Noi siamo consapevoli che il livello di democrazia e libertà delle donne misura direttamente quello della società. Ma sfortunatamente constatiamo e osserviamo, oggi, che le donne sono ancora vittime di massacri psicologici e fisici.
Le donne sono condannate e giudicate in nome delle religioni, delle tradizioni e di leggi retrograde.La più atroce delle condanne applicate è la lapidazione. Alcune donne accusate di adulterio sono condannate a morte attraverso un bombardamento di pietre: la lapidazione non è altro che questo. Questa pratica è legale in molti paesi del mondo. Malgrado l’esistenza di diritti umani proclamati e firmati dagli Stati, questa condanna è sempre applicata per quel che riguarda le donne, in paesi come l’Iran, l’Africa, l’Afghanistan, il Pakistan e l’Arabia Saudita.
In quanto sostenitrici dei diritti di tutti gli esseri umani, dunque dei diritti delle donne, della democrazia e della libertà, noi diciamo “NO” alla lapidazione, che è un crimine e mira direttamente al controllo del corpo e della vita privata delle donne.
Noi chiediamo il divieto immediato di queste pratiche disumane e rivendichiamo che esse siano riconosciute quali crimini verso l’umanità.
Di conseguenza invochiamo le Nazioni Unite perchè facciano pressione sugli stati che autorizzano la lapidazione. Noi chiediamo che le Nazioni Unite, così come tutte le Istituzioni Internazionali, interpellino i Paesi nei quali la lapidazione è legale, per far sì che le legislazioni di ciascuno di questi paesi condannino giuridicamente questo genere di pratiche. Chiediamo anche che siano intraprese campagne di sensibilizzazione relative a questo problema. E' facile, firma qui . (Fonte: vituccio72)

E vituccio72.

2 commenti:

siyamack ha detto...

Si tratta di un atteggiamento incivile.

Anna Sorbello Molinari ha detto...

Non riesco nemmeno a guardarle certe immagini...Incivili è ancora poco, sono bestie assatanate di sangue e violenza...che orrore!!!