giovedì 5 febbraio 2009

"UNA BRAVA MOGLIE DEVE VIVERE NELLA PAURA"


Riyadh (AsiaNews/Agenzie) – Senza permesso, le donne non possono nemmeno guidare l’automobile o cambiare colore della veste, mentre dalla tv i predicatori ammoniscono che la donna che stringe la mano a un uomo commette “adulterio della mano”. Le giornaliste saudite criticano la mentalità sociale sul rapporto tra moglie e marito.
Fatima Al-Faqih sul quotidiano Al-Watan parla dei molti divieti imposti alle donne saudite: “non possono guidare l’automobile, fare viaggi senza permesso [del marito o del padre o di chi ha potestà su loro], stare sole in un albergo senza permesso, scegliere il nome del figlio senza il consenso [di un uomo]… lasciare casa o accettare un lavoro senza permesso… proibito cambiare il colore delle abaya [la tradizionale lunga tunica] senza permesso, proibito andare a scuola o all’università senza permesso”. In alcune città saudite una donna non può nemmeno “mostrare la faccia”, senza permesso non può sposarsi e non può “restare sposata se uno dei suoi parenti maschi decide che la genealogia del marito è inferiore alla sua… né chiedere il divorzio senza chiedere scusa e pagare una multa”. Senza permesso “non può tenere con sé i figli dopo il divorzio… assumere un posto di direzione privato o pubblico”, “non deve far irritare il marito e, infine, la voce di una donna è considerata [una forma di] profanazione e le è proibito parlare in pubblico”. (…)

Invece una convertita italiana all'islam dice... .

«Io personalmente non ho visitato nessun paese Musulmano… Però, non lo nascondo, l'unico vero paese in cui mi piacerebbe recarmi e stabilirmi è senza dubbio l'Arabia Saudita. E i motivi...bè, non li sto nemmeno ad elencare. E' uno di quei "sogni" ad occhi aperti, fi sabiliLlah...» qui. (Fonte: "Unpoliticallycorrect").
E ripassiamo cosa sta succedendo in Inghilterra: permalink.

14 commenti:

barbara ha detto...

Embè, certo che non c'è bisogno di elencare i motivi! Quale donna non sogna di essere lo zerbino del proprio uomo, quale donna non sogna di farsi fare una ventina di fratture in faccia sbattendogliela contro il muro e contro il pavimento per avere risposto al telefono senza permesso, quale donna non sogna di venire lapidata se a qualcuno gira di stuprarla! C'è forse bisogno di spiegarlo?

Alessandra ha detto...

"Siiì, fammi maaaleee !!!", sembra che dica... .

barbara ha detto...

E il sadico risponde: "NO!"

Anonimo ha detto...

Ciao Ale.
Mi chiedose quando la bella famigliola della fotofrafia sarà riunita attorno al caminetto per sfogliare l'album fotografico di quella vacanza, le signore riusciranno a dire. "Questa sono io, quell'altra sei tu...ti riconosco benissimo....."

eudora

Anonimo ha detto...

Spero che non duri troppo a lungo la paura delle donne arabe..Grandmere

Anonimo ha detto...

a scanso di equivoci ironizzavo sulle convertite, non su quelle donne che davvero vivono nel terrore.

eudora

Alessandra ha detto...

Eudora, certo che devono fare uno sforzo mnemonico non indifferente!
Grandmere e anche l'incoscienza, l'insensibilità delle convertite all'islam (tipo questa qua)e non! Persino le femministe sembrano indifferenti alle loro sofferenze... .

Alessandra ha detto...

Ah, ecco. Giusta precisazione, perchè la foto non riguarda le convertite.

Annamaria ha detto...

No dico, siccome l'articolo si commenta da solo, mi soffermo su altro. Ehi, tu, convertita entusiasta, dico a te. Come mai non hai ancora visitato un Paese islamico?La luce santa della verità ti ha folgorato in casa?E hai ragione sai?Si. Bella l'Arabia Saudita, per viverci dico. Bello essere private dei propri diritti, soprattutto se si è, per fortuna o per grazia ricevuta, nate in un Paese libero.Ma sai come ti diverti lì?Sempre zitta, però. Abbigliati, truccati acchittati tutta, improfumati per bene e poi mettiti un bel niqab per nascondere il tutto;ahhhhh, che soddisfazione!Per caso ti sei convertita per sport?
Scusate l'attacco diretto, ma quando ce vo....
Anna

mario ha detto...

la libertà e felicità non si devono toccare per niente al mondo rivivrei per tutta la vita un momento che o vissuto con una ragazza turca per tutta la vita davvero!!!!!!

Alessandra ha detto...

Annamaria, è un po' difficile non fare attacchi diretti a queste tizie.
Mario, benvenuto. Non ho capito la tua frase: non rivivresti mai per niente al mondo quel momento vissuto con una ragazza turca perchè è stato brutto o bello?

Annamaria ha detto...

Si, infatti. Alessandra avrei da chiedrti delle informazioni, diciamo uno scambio di pareri, dove posso scriverti?Grazie in anticipo e buon lavoro.

Alessandra ha detto...

La mia e-mail è alebo80@libero.it, ogni informazione è ben accetta.

caposkaw ha detto...

per una accurata analisi delle donne sadomasochiste vedere il film di almodovar "pepi, bon e le ragazze del mucchio" in particolare la figura della moglie del poliziotto.
descrizione perfetta, adattabile alle nostre convertite.