giovedì 25 dicembre 2008

LA REGINA RANIA HA ACCESO L'ALBERO DI NATALE PIU' GRANDE DI TUTTA LA GIORDANIA !



Per chi desidera, c'è anche "Jingle Bells" in arabo! :-) ... E ancora auguroni di buon Natale a tutti! Dimenticavo: la voce è sempre quella di Fairouz!

16 commenti:

Francesco ha detto...

Buon Natale, oltre a gli auguri vorrei consigliarti un sito di una persona in gamba
www.fariansabahi.com

Alessandra ha detto...

Grazie, Francesco, buon Natale anche a te! So del sito di Farian Sabahi, ma non l'ho ancora guardato. Adesso che la sua costruzione è finita, lo guarderò.

Anonimo ha detto...

Ciao, Alessandra. Auguri di serena gioia.
Fiordistellaa.

Alessandra ha detto...

Grazie carissima, anche a te!

Eli ha detto...

(ma secondo te i giordani sono contenti che la loro regina abbia l'albero più grande di tutto il paese? hmm....:-D)
BUONE FESTE, ALE!
Bacetti!

Anonimo ha detto...

Tantissimi auguri di Buone Feste!!!
eudora

la bislacca ha detto...

Buon Natale e un augurio sincero di serenità.

IL LAICISTA ha detto...

Auguri anche a te ;-)

Alessandra ha detto...

Buon Santo Stefano, ormai! :-)
Spero che abbiate tutti passato un buon Natale! Non credevo che il cenone coi parenti sarebbe stato così divertente! A un certo punto ho attaccato a ridere e non riuscivo più a fermarmi: non mi capitava da anni (anche se tra la sazietà e le risate avevo un mal di stomaco!!!).
Riguardo alla tua domanda, Eli, volevo solo ricordare, anche se non penso che ce ne sia bisogno, che i Giordani, non sono solo musulmani! Per esempio Alice, che ha collaborato per un certo periodo al blog, era giordano-palestinese e cristiana. Tempo fa un imam ha dedicato una moschea a "Gesù, Figlio di Maria", perchè come è noto,pur credendo che sia nato da Maria Vergine, i musulmani non credono che Gesù sia figlio di Dio e non credono nella Trinità. La moschea è stata costruita a Madaba, città dove la maggioranza della popolazione è cristiana e pare che i residenti abbiano preso bene la cosa (spiegata dall'imam come un gesto di buona volontà nei confronti dei cristiani). I giordani musulmani non fanatici probabilmente hanno guardato positivamente al fatto che la regina Rania abbia acceso l'albero di Natale più grande di tutta la Giordania e considerando che è musulmana, a me non può che far piacere. Oltretutto, per quanto l'albero di Natale sia ovviamente associato ai cristiani, non è certo così cristiano come un Presepe!

escopocodisera ha detto...

un saluto ed auguri.
concordo sul presepe...

Alessandra ha detto...

Auguri a te! :-)

stradeasiatiche ha detto...

(alla faccia di chi dice: "se andiamo al paese loro...") TANTI AUGURI DI BUONE FESTE!

Alessandra ha detto...

Fidati, spesso e volentieri quelli che dicono "se andiamo nel Paese loro..." non hanno tutti i torti (anche se in genere è un discorso che non faccio). In Giordania una signora cristiana, vedova, rischiava di perdere i figli perchè a quanto pare suo marito si era convertito all'islam poco prima di morire a sua insaputa e i ragazzini avrebbero dovuto finire sotto la tutela dello zio musulmano! Se non sbaglio anche la regina Rania è intervenuta per aiutare la signora e alla fine, per fortuna, il giudice le ha dato ragione! Non tutti i Paesi arabi e islamici sono l'Arabia Saudita o l'Iran, ma in un modo o nell'altro ci sono intolleranze dello stesso tipo. Certo è che quello di Rania è un bel gesto! :-)
Buone feste anche a te!

stradeasiatiche ha detto...

Sono d'accordo sul fatto che troppo spesso intolleranze e fanatismi inquinano la vita sociale di certe realtà. Il discorso "se andiamo al paese loro" è proprio in quella direzione: ovvero, invece di difendere le nostre libertà democratiche, certa gente innalza a modello quel "paese loro". Se in certi paesi non si possono costruire chiese o sinagoghe, molti preferirebbero adottare quel modello non facendo costruire moschee in Europa. Con la scusa del "paese loro", non più deprecabile sistema, ma modello anche per l'occidente... una volta ho sentito. Un alto esponente di questa maggioranza (ti lascio immaginare chi) ha detto che per difendere la nostra cultura dobbiamo passare dal "porgi l'altra guancia" alla "legge del taglione"... se è così, se la gente in Europa comincia a ragionare così, l'estremismo islamico ha vinto.

Alessandra ha detto...

La Santanchè? La Mussolini? Chi?
Infatti il "Paese loro" non deve essere una scusa. Perciò sono sempre sul chi va là, con coloro che mi fanno un ragionamento di questo tipo, soprattutto se si parla di Arabia Saudita, che è tutto sommato un caso a parte. Però se non ricordo male, di moschee in Italia ce ne sono circa 600 e spesso e volentieri è noto che cosa predichino!

Alessandra ha detto...

Ho letto male: "un altro" esponente della maggioranza, non "un'altra"! Sarà Bossi, Borghezio o Calderoli... . Comunque vorrei aggiungere che a Roma c'è la moschea più grande d'Europa e se calcoli che solo il 5% dei musulmani frequenta regolarmente le moschee... .