lunedì 8 dicembre 2008

NUOVE EMERGENZE. IRAN, EGITTO, MAROCCO: LA STERILITA' NON RISPARMIA IL MONDO ISLAMICO

Forse il problema nei paesi arabi è sempre esistito, o esiste da qualche secolo, ma nessuno lo sapeva, nè lo immaginava.
L'infertilità sembra colpire anche dove la donna si sposa giovanissima, è prolifica per dovere e vive in un ambiente lontano dagli inquinamenti industriali che minacciano da noi la fecondità. Sembra impossibile, ma stando ad uno studio del centro islamico per lo studio delle popolazioni dell' università Al-Azhar del Cairo nei paesi arabi il 10-15 per cento delle coppie sposate avrebbe un problema d'infertilità, per un totale di 30 milioni di persone. Le cause? Soprattutto le infezioni che danneggiano il seme maschile e nel caso della donna hanno come esito l'occlusione delle tube (le donne egiziane ne soffrirebbero con una frequenza variabile fra il 42 e il 77 per cento). Un mezzo disastro, insomma, tenuto sotto silenzio. Ma anche nel mondo islamico si è aperta la strada della fecondazione assistita grazie a normative che consentono il congelamento dell'embrione e la diagnosi genetica pre-impianto (in Arabia Saudita, Egitto, Iran, Libia, Marocco, Tunisia) e al fiorire di molte strutture private. In Marocco, una quindicina di centri praticano le tecniche più avanzate di procreazione assistita, in Siria almeno sei. In Iran nel 2003 il parlamento ha approvato una legge che consente ad una coppia sposata di donare i propri embrioni ad un'altra fertile. ("Corsera", 7/12)

Guardate anche qui: link .

3 commenti:

Fuoridalghetto ha detto...

Ieri ad una trasmissione in tv hanno parlato della sempre maggiore infertilità maschile, in tutti gli animali, uomo compreso.
Che l'umanità proceda lentamente verso l'estinzione? O forse solo ad un rinnovamento "genetico"?

Alessandra ha detto...

Sono contenta che in questa indagine si sia presa in considerazione anche l'infertilità MASCHILE e non solo quella femminile, che da qualche parte è una sorta di dovere: mi sembra un passo avanti per gli stessi Paesi arabi e islamici.
Si estinguessero gli estremisti di ogni religione!

loredana ha detto...

ciao..ma proprio non capisco perchè ce l avete tanto con gli arabi. io sono innamoratissima di un uomo arabo. Ha una dolcezza e capacità di amare che non l ho mai trovata in un italiano.Non sono tutti uguali...nessuno è uguale ad un altro.