lunedì 20 ottobre 2008

STATI UNITI - UNA STUDENTESSA MUSULMANA SI INVENTA UN CRIMINE ODIOSO. RISCHIA 3 ANNI DI PRIGIONE

CAIR (Consiglio delle relazioni américano-islamiche) aveva emesso su questo "crimine odioso" un comunicato che é stato mediatizzato negli Stati Uniti… e che è risultato inventato da Safia, "la vittima".
Gruppi come il CAIR cercano di gonfiare le cifre sui crimini odiosi anti-musulmani, per coltivare il mito dell'islamofobia strisciante, di mantenere nei musulmani la mentalità del vittimismo, giustificare compromessi senza fine, senza contare la vendita di corsi "di sensibilizzazione".
Secondo i dati dell' FBI, risulta che CAIR gridi al lupo. Il tasso di crimini d'odio contro musulmani infatti è diminuito del 68% dal 2001. Inoltre, come in Canada, i musulmani sono, e di gran lunga, meno attaccati degli ebrei con crimini per motivi religiosi.
La studentessa che aveva dichiarato che un uomo mascherato e armato l'aveva attaccato dopo aver scritto insulti anti-islamici in un bagno delle donne al collegio di Elmhurst , è stata fermata venerdì dopo che un'indagine ha concluso che non ci sono mai state aggressioni.
Una settimana dopo che l'affare ha perturbato il piccolo collegio, il capo della polizia di Elmhurst, Steven Neubauer, ha detto che Safia Jilani,(foto) 19 anni, di Oak Brook, è stata fermata con l'accusa di avere fatto una denuncia falsa alla polizia, un crimine suscettibile di una pena di 1 a 3 anni di prigione. (Fonte: "Chicago Tribune")
Una settimana dopo che il fatto aveva turbato il piccolo collegio, il capo della polizia di Elmhurst, Steven Neubauer, ha dichiarato che Safia Jilani,(foto) 19 anni, di Oak Brook, è stata fermata con l'accusa di avere fatto una denuncia falsa alla polizia, un crimine suscettibile di una pena di 1 a 3 anni di prigione.
Il collegio ha rafforzato le sue misure di sicurezza, tra cui sorveglianze di polizia a piedi ed in automobile, e le guardie di sicurezza della città universitaria hanno offerto di accompagnare gli studenti musulmani attorno alla città universitaria.
Ma non c'erano uomini armati, secondo una dichiarazione congiunta della polizia di Elmhurst, del collegio e dell'ufficio del procuratore della contea di DuPage. "La totalità di tutti gli elementi di prova, e delle interviste con il personale e gli studenti del collegio… ha portato alla conclusione che quest'incidente non è mai avvenuto", ha detto Neubauer.

7 commenti:

barbara ha detto...

Bene, speriamo che gliene diano 3 - che sarebbero comunque ancora pochi visto che si tratta di istigazione all'odio razziale, oltre che di procurato allarme e diverse altre cosette ancora.

Kritikon ha detto...

Io avrei un'idea migliore: tre mesi chiusa in casa con Dacia Valent

Alessandra ha detto...

Invece è un bene che questa ragazza sia debita distanza da Dacia Valent! Già è piena d'odio così... .

ilMaLe ha detto...

E' una ragazzina: può sbagliare. Io comunque di astio contro gli islamici ne vedo parecchio dalle mie parti. Per questo ho deciso di passare un po' dalla loro (nostra) parte.

Alessandra ha detto...

Sì, però proprio perchè di odio in giro ce n'è abbastanza, isomma, avrebbe potuto fare anche a meno... . Cose del genere sono dei boomerang... .

ilMaLe ha detto...

Non c'è dubbio che sono dei boomerang: ma si parla di una ragazzina. Se non si fanno scemenze a quell'età quando le si fa? Poi c'è chi le fa anche a 50 anni.

Alessandra ha detto...

Sono d'accordo e ho fatto anch'io questa considerazione (anche perchè, a vederla sembra ancora più giovane). Però proprio perchè c'è chi fa scemenze anche a 50, questa ragazza va "corretta" subito, dato che è giovane: altrimenti potrebbe diventare sì come Dacia Valent, per dire... . Poi bisogna dire a quanto le danno di galera.