venerdì 24 ottobre 2008

IN ITALIA, DUE DONNE MAROCCHINE MALTRATTATE DAI PROPRI COMPAGNI



Cheb Khaled, cantante algerino di musica Rai, canta "Aicha" sui diritti delle donne. "[Aicha dice] voglio i tuoi stessi diritti, del rispetto ogni giorno..."

Primo caso:

Bergamo, 15 Ott - Per Fatima, 19enne marocchina, è stato un anno di percosse, violenze sessuale e droga. Fino a quando, nel dicembre del 2007, si è decisa a denunciare il suo convivente, un 20enne anch’esso marocchino, ai carabinieri della Tenenza di Seriate. Il giovane adesso è imputato in Tribunale con le accuse di lesioni, violenza sessuale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La 19enne non avrebbe denunciato subito l’uomo per paura di ritorsioni, ma alla fine di dicembre, stanca di subire, era andata dai carabinieri . Prossima udienza il 3 dicembre.

Secondo caso:

Piacenza, 2 Ott - Una giovane sposa marocchina di 27 anni, minacciata con un coltello e picchiata dal marito, ha trovato il coraggio di chiedere aiuto. Approfittando dell'assenza del suo aguzzino si è sporta dal balcone e ha cominciato a gridare cercando aiuto. Immediato l'intervento di Vigili del Fuoco e Polizia, che hanno salvato la donna e la figlia di 3 anni, conducendole in una struttura protetta.
La Polizia sta indagando sull'ipotesi di reato di "violenza privata" con "minacce aggravate". (Fonte: "Arabi Democratici Liberali", 20/11)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Brave. Questo è coraggio.

stefania

Alessandra ha detto...

Stefania di "Unpoliticallycorrect"? :)

Anonimo ha detto...

Non avete idea per come pestava la moglie anche lui ragazzi!!!