mercoledì 22 ottobre 2008

EMERGENZA MOLESTIE. EGITTO, PRIMA CONDANNA PER AGGRESSIONE SESSUALE

IL CAIRO - Tre anni di carcere per "aggressione sessuale". E'la condanna pronunciata da una corte egiziana nei confronti di un uomo ritenuto colpevole di aver assalito la sua vittima, lo scorso 25 giugno, mentre passeggiava per Heliopolis, esclusivo distretto del Cairo. La prima condanna, nel Paese, dopo l'allarme lanciato per i diritti umani sull'aumento di molestie e aggressioni sessuali, incluse quelle contro le turiste straniere. L'aggressore, Sharif Gommaa, è stato anche condannato a pagare 950 dollari di risarcimento. Sempre al Cairo, all'inzio del mese, otto giovani egiziani erano stati arrestati dopo un'aggressione di un gruppo ad alcune passanti. (Fonte: "Corsera")

6 commenti:

Ombra ha detto...

Mi sembra un momento storico, spero aprirà la porta per le condanne a chi violenta una donna, era pure ora.

medita partenze ha detto...

mah, sarò pessimista, ma deve essere stato un caso di un'evidenza tale da rendere impossibile fare altrimenti: la cultura è dura a cambiare (in Italia ci sono voluti decenni e ancora sotto sotto...)

Ciao Alessandra :)

Alessandra ha detto...

Bèh, cominciamo dai "casi"... .
Alla prossima! :)

e = mc2 ha detto...

E' proprio vero che Tutto il Mondo é Paese.
Non sopprto quandoaltri impongono la loro forza, anche di idee, e mi sono sempre trovato dalla parte dei deboli, della minoranza, ecc..., per principio.
Le condanne, nello specifico, devono essere veramente dure, anche oltre il "lecito", a futuro monito.
Ciao
luigi

Alessandra ha detto...

Ciao Luigi e benvenuto. :) L'importante è la certezza della pena.

esperimento ha detto...

Speriamo che il carcere egiziano non sia come quello palestinese: con le porte girevoli (per chi fa comodo, ovviamente, per gli altri non ha più porte e nemmeno finestre)