venerdì 6 giugno 2008

"PICCHIATA PERCHE' NON INDOSSA IL VELO IN CASA"

(Apcom) - Il velo anche in casa. Era questo il diktat di un marito islamico, residente a Macerata, che ogni giorno imponeva alla moglie afghana di 38 anni. Una decisione arbitraria - e fuori dai precetti del Corano - che la donna alla fine ha deciso di non rispettare, pagando però un prezzo salatissimo per via dei pestaggi quotidiani di cui era soggetta da parte del marito-padrone. Calci, schiaffi e pugni davanti ai figli. Ma l'ultimo pestaggio - stando quanto scritto dal Resto del Carlino - sarebbe stato fatale all'uomo visto che la donna, per medicarsi dalla ferite, si è rivolta al pronto soccorso di Macerata. Da lì è scattata la denuncia di ufficio contro il marito per violenza privata e maltrattamenti. Accuse che la donna ha poi confermato agli agenti della Questura. (Fonte: blog "Unpoliticallycorrect")

5 commenti:

esperimento ha detto...

Mamma mia che vita triste per queste donne!
Hai letto, però, di quelle che chiedono il divorzio "soltanto" perché i mariti le vorrebbero vedere in faccia e loro ostinatamente si coprono anche a letto?
Me ne sono capitate un paio negli ultimi mesi, di queste storie. Entrambe, se non ricordo male, sono avvenute in Arabia Saudita o comq. in quella penisola

Alessandra ha detto...

Ah, sì!Sempre sul blog "Unpoliticallycorrect", avevo letto tempo fa un articolo su una donna che ha chiesto il divorzio per quello: proprio in Arabia Saudita! Mi auguro che siano casi rari!

Stefano Maestri ha detto...

Spero che sia fatale veramente al marito, e che non trovi il solito giudice idiota rispettoso delle culture diverse.

Alessandra ha detto...

Benvenuto, Stefano.

Anonimo ha detto...

io credo che se non esistessero donne culturalmente maschiliste, tanto cambiaerebbe...
milena