lunedì 23 giugno 2008

TURCHIA: 200 DELITTI D' ONORE/ANNO

Tra gli uccisori predominano i cittadini di province orientali

(ANSA) - ANKARA, 23 GIU - Oltre 1.000 delitti d'onore sono stati commessi commessi in Turchia negli ultimi cinque anni, scrive il quotidiano Radikal. Il giornale, citando dati di un'inchiesta condotta dal Governo, indica che nella sola Istanbul almeno una persona alla settimana viene uccisa per 'motivi d'onore'. nella maggior parte dei casi, gli omicidi sono stati commessi da persone provenienti dalle province orientali del Paese.

4 commenti:

Stefano Maestri. ha detto...

A dire il vero, temo che in Italia siano più tanti, anche se li chiamiamo con nomi diversi.
Stefano.

Alessandra ha detto...

Ma "di solito" non vengono giustificati.

Stefano Maestri. ha detto...

Almeno quello...
Però, l'uccisione di donne da parte di mariti o fidanzati, tranne rari casi, viene considerata ordinaria amministrazione e non gli si da il minimo rilievo.
Stefano.

Alessandra ha detto...

Non è mai abbastanza il rilievo che si dà all'uccisione di donne da parte di mariti e fidanzati, però in certi Paesi è ancora quasi un tabù. Qua direi di no. Piuttosto molte donne, per la vergogna, il timore di non essere credute o colpevolizzate, non denunciano le violenze subite.
Comunque ricordo che nel 2006 si è parlato di delitto d'onore in Italia. In effetti era un tentativo, fortunatamente fallito. Il giovane pregiudicato Giovanni Morabito spara alla sorella Brunetta, che si è separata dal marito e dieci giorni prima ha avuto un figlio dal convivente. Lei, pur avendo parenti mafiosi, ma è avvocata e non c'entra niente con la mafia.
Il fratello ha dichiarato di aver aspettato che Brunetta partorisse, prima di tentare di ucciderla, perchè "le donne incinte non si toccano" e ha detto di non essere per niente pentito del gesto. La famiglia si è dissociata da lui e ha assistito la giovane mamma in ospedale.