giovedì 26 giugno 2008

IRAN, GLI AYATOLLAH VIETANO LA LAMPADA

TEHERAN - Il governo iraniano proibisce ai cittadini di farsi la lampada. Non per ragioni di moralità, ma perchè fa male alla pelle. Il ministero della Salute iraniano ha vietato "le cabine abbronzanti" perchè produrrebbero danni alla salute. Lo affermava ieri il sito Internet della tv di stato. "I responsabili della salute hanno messo in guardia contro i rischi di utilizzazione degli apparecchi per abbronzarsi artificialmente... e hanno riaffermato che le cabine abbronzanti sono vietate" e che ne è interdetta anche l'importazione, si legge nel sito. Il comunicato del ministero aggiunge che saranno effettuate ispezioni nei solarium, saloni di bellezza, hotel e Spa che possiedono lettini e cabine per l'abbronzatura, e che i proprietari che ignorano il divieto saranno denunciati. L'abbronzatura artificiale è diventata molto di moda tra le ragazze delle famiglie iraniane più abbienti. (Fonte: "Corsera")

5 commenti:

Anonimo ha detto...

da un'altra parte leggevo che le donne arabe, a causa degli scafandri di stoffa che indossano, sono soggette al rachitismo e a malattie consimili dovute alla carenza di sole...
a caproni piacciono biancastre e moribonde...
caposkaw

fuoridalghetto ha detto...

Ma come sono attenti alla loro salute! Peccato che poi le tengano chiuse in quelle prigioni di stoffa, le massacrino, le torturino, le impicchino, le lapidino.

Alessandra ha detto...

Sì,esatto caposkaw e "fuori dal ghetto". Ho sentito anch'io.
E' evidente che abbiano tirato in ballo le malattie sperando di far tacere malamente Occidente e oppositori. Vorrebbero farci credere che, altrimenti, non perquisiscono solarium (solaria :-) )e istituti di bellezza?!

Stefano Maestri ha detto...

Purtroppo, la scienza non si fa influenzare ne da Maometto ne dagli iman: Non prendendo mai il sole si è soggetti a rachitismo.
Oltre che blasfemi, quegli pseudoreligiosi attentano alla salute.
Stefano.

estersambo ha detto...

non quella di Aladino però...;)