giovedì 26 giugno 2008

IMAM DI FES: "NO A NOZZE TRA MAROCCHINE E UOMINI EUROPEI"

Rabat. Sposare uomini europei è contrario alla legge del Corano. E' questo il monito lanciato da uno degli Ulema della città di Fes, lo sceicco Muhammad al-Tawil, per arginare l'ondata di matrimoni tra donne marocchine e giovani europei. Alla tv satellitare 'al-Arabiya', l'Ulema ha spiegato che questo genere di matrimoni - "tra donne marocchine e uomini europei non musulmani" - sono proibiti dal Corano e dalla Sunna, "dove è spiegato che una donna musulmana non può sposare un uomo miscredente, mentre un uomo musulmano può contrarre matrimonio con donne cristiane ed ebree". Sono invece lecite, secondo la legge islamica, le unioni fra donne marocchine e uomini europei che hanno deciso di abbracciare la fede islamica, anche solo poco prima delle nozze. "Se uno straniero diventa musulmano solo prima delle nozze - chiarisce l'imam di Fes - e poi decide di ritornare alla sua fede per noi non ci sono problemi perché nell'Islam bastano due testimoni per convertirsi e il matrimonio è valido". Fermo restando che per chi abbandona l'Islam vale "il detto di Maometto secondo il quale chi cambia la propria religione deve essere ucciso, essendo diventato un apostata". (…) [Adnkronos]
(Fonte: "Unpiliticallycorrect", 25/6)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Se vuoi ci possiamo scambaire i link dei nostri blog. Fammi sapere.
Ciao

Paolo Borrello
www.paoloborrello.ilcannocchiale.it

Alessandra ha detto...

Sì, certo.

Stefano Maestri ha detto...

Chissà perché non si preoccupano dei matrimoni fra marocchini ed europee...
Stefano.

Dana ha detto...

Chissà perchè ancora non ci rendiamo conto che siamo tutti uguali..nel bene come nel male. Ve li raccomando gli splendidi uomini italiani.