mercoledì 29 aprile 2009

SBAI, "LA PROPOSTA ANTI-BURQA" DEVE DIVENTARE LEGGE


"Sposo subito l’ordinanza del sindaco (sindaco di Fermignano, nelle Marche, del quale ho linkato in qualche post fa e che ha deciso di vietare entrare col volto coperto nei luoghi pubblici, ndr) e presenterò io stessa una proposta di legge per tutta l’Italia", sono le parole di Souad Sbai, deputato del Pdl, marocchina di nascita e cittadina italiana dal 1981, laureata in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una serie di titoli in alcune Università italiane, in alcune delle quali è docente, giornalista e opinionista per 'Avvenire', collaboratrice di RaiTre. La parlamentare è venuta a sapere dell’idea di Giorgio Cancellieri, sindaco leghista, di vietare i copricapo che nascondano il volto delle persone e di conseguenza il burqa, dai giornali e dai membri dell’associazione Acmid-Donna Onlus (Associazione delle Donne Marocchine in Italia), di cui l’onorevole Sbai è presidente dal 1997. Alla domanda come giudica l’ordinanza, Souad Sbai, da anni in prima linea per combattere le violenze, fisiche e mentali, sulle donne straniere in Italia, diventa un fiume in piena.
"Porterò l’istanza del sindaco in Parlamento e non posso che complimentarmi con lui: non siamo in Afghanistan e non voglio che qui diventi come l’Afghanistan dove le donne muoiono per la loro libertà. Da 10 anni io combatto per difendere le donne in Italia che sono costrette a portare il burqa e mi sorprende che sia stato un uomo a fare questa proposta e non una donna. Anzi, ho letto gli interventi di donne di certa sinistra e sono deliranti".
"Voglio che sappiano che non sono le donne islamiche a decidere di stare dietro quella grata, se non si mettono il burqa le donne non escono di casa, vengono picchiate e i mariti adesso non fanno rinnovare loro i permessi di soggiorno, così diventano clandestine e non li possono denunciare. Le donne italiane devono farsi un esame di coscienza, andare a conoscere quelle straniere costrette a portare il burqa e leggere quello che accade nel mondo a chi non vuole portare questi indumenti".
In molti hanno difeso il diritto delle donne straniere di rispettare la propria tradizione e religione. "Il burqa non è una loro tradizione è dell’Afghanistan: la maggior parte delle donne straniere che sono a Fermignano e in Italia è marocchina o egiziana e in questi paesi non si porta il velo. Io andavo al mare in costume da bagno in Marocco, mentre in Italia molte donne sono costrette a chiedere spiagge separate". "Non è una tradizione per noi e molte si trovano a subire questo inferno quando arrivano in Italia. Una donna, se vuole, può anche mettersi un foulard, molte anziane straniere lo fanno, ma io non ho mai visto alcuna donna che portasse il velo con felicità. Sono le imposizioni di qualche cretino integralista che non sa cos’è l’islam".
Il sindaco ha giustificato l’ordinanza con la sicurezza, perché non si può sapere se sotto il burqa c’è una donna o un kamikaze.
"Certo, basta leggere quello che è successo in Egitto qualche settimana fa, dove un uomo coperto dal burqa si è fatto esplodere. Sono gli estremisti che impongono questo inferno del burqa: vorrei vedere come vivono queste donne a casa, che uomini sono i loro mariti, ai quali io non rinnoverei mai il permesso di soggiorno perché sono degli estremisti e dobbiamo stare attenti perché sono sempre di più e stanno tentando di imporre queste idee nelle comunità straniere che vivono all’estero".
Il sindaco è stato accusato di strumentalizzare politicamente questo problema.
"Va benissimo anche la strumentalizzazione politica se arriva ad un risultato. L’indifferenza è quella che mi fa male davvero: non si può aspettare il morto per intervenire. Io sono disposta a venire con tante persone e a dimostrare il mio appoggio al sindaco, che sia leghista o del Pd non ha alcuna importanza". (Fonte: Arabiyya )

33 commenti:

Annamaria ha detto...

Tutti daccordo, di certo. Ma non mettiamoci secoli, come sempre. Rendiamoci conto che, ormai, certi provvedimenti sono un'urgenza.Chi pota il hijab non avrà problemi di certo, come è giusto ch sia, ma chi porta altri tipi di "coperture" si. E mi vengono in mente tutte le convertite nostrane che per essere più "credenti" che mai, infervorate come sono dalla nuova luce, vogliono mettere il niqab...

Stefano. ha detto...

Brava SBAI.
BRAVISSIMA!!!!!!!!!!!!!
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

caposkaw ha detto...

la signora ha più fegato nel dito mignolo che un battaglione di uomini...
bravissima!

Stefano. ha detto...

Vero Caposhaw.
Hai proprio ragione.
Stefano

MUAMER ha detto...

ma io non ho mai visto alcuna donna che portasse il velo con felicità. Sono le imposizioni di qualche cretino integralista che non sa cos’è l’islam".

Souad Sbai, vienni da me e mia moglie a dirlo se hai corraggio. Quando mia moglie sul Canale Italia prese le distanze da Sbai nessun giornalista non è andato in giro per le comunità islamice a chiedere a chi rappresenta questa Sbai. Io non sono rappresentato da lei.

stefano. ha detto...

Muamer, se dici che il velo non c'entra niente con l'islam, perché sei contraio a proibirlo?

muamer ha detto...

STEFANO, non atribuirmi quello che non penso. Le prime rige scritte sono le citazioni di SOUAD SBAI. Leggiti bene l'articolo e te ne accorgerai. Io "contario al velo"? Quando mia moglie Italiana-Alessandra lo sa chi siamo- mise il velo, mancava pocco che mi metto a piangere di felicità. CI SIAMO ADESSO?

Vituccio ha detto...

Stupidino,tu non potevi chiedergli di toglierlo quel velo visto che lei é Italiana,anche se una capra-invasata-babbea ma Italiana...e che con l'islam lei non centra niente?

Tranquillo,chi te la ruba stà babbea!!

Muamer ha detto...

MERDUCCIO

Chi ti ha chiesto qualcosa?

Stefano ha detto...

Ti accontenti di poco Maumer:
Cosa credi gli interessi a quel tale in alto se tua moglie si veste da belfagor?
E non credi che se voleva le donne così ci pensava lui a farle così

muamera ha detto...

scusate ma saranno affari miei o no? se mi va di portare il velo sulla testa! Forse se mi mettessi un cappello pieno di m... sulla testa non darebbe così fastidio a voi tanto ce l'avete dentro la testa!

Vituccio ha detto...

Ma i Trentini a questa non l'hanno ancora cacciata?con tutte le montagne che ci sono magari la manterebbero a pascolare stà capra.

Anonimo ha detto...

MERDUCCIO

Chi ti ha chiesto qualcosa?

Bene ha fatto Muamer a farti questa domanda.

Annamaria ha detto...

Ragazzi,scusate, ma perchè continuiamo a farci esacerbare l'animo quando qualche musulmano ci provoca con le sue affermazioni?
E poi, in effetti, a noi cosa ci frega se la moglie di sto muamer porta il velo? Lei è contenta? Contenti pure noi...sapete perchè parlo così? Perchè è convertita e il 90% dei neofiti è eccessivo!
Quello che a me interesserebbe sapere, a questo punto è un'altra cosa e spero che muamer e sua moglie mi rispondano.
Muamer, tu nons ei contrario al velo, daccordo. Ma che opinione hai delle donne che non lo portano? E ancora, se tua moglie avesse scelto di non indossarlo, per te sarebbe stato lo stesso?
Sottolineo, inoltre e mis embra doveroso che la legge non tocca il "velo", ma le diverse interpretazioni del velo: niqab, chador, litham, etc...il hijab, lasciando scoperto il volto, è salvo. Muamer e muamera, da bravi musulmani, è chiaro? Ve lo dovevamo dire noi? O avreste dovuto essere voi a dirlo a noi? Poi ripeto, in casa degli altri, si fa come da sempre si vive. Vale per tutti. A chi non sta bene, prego, quella è la porta. Muamera, se ami portare il niqab, va bene, ma pensa di trasferirti in Arabia Saudita e vedrai tutti i tuoi diritti rispettati.
Non ho altro da aggiungere

Stefano ha detto...

Caro maumer. se tu vuoi portare il velo od un cappello di merda,(o anche infibularti) non interessa a nessuno.
Ci dai fastidio che lo fate fare alle mogli.

Muamer ha detto...

Annamaria

Dimmi se hai letto l'articolo 19 della nostra costituzione Italiana? Se non hai letto te lo citto io. E dopo parliamo

Stefano

Pensavo che tu fossi più inteligente di MERDUCCIO ma mi sono reso povero illuso.

Annamaria ha detto...

Muamer, sempre pronta al confronto,
ma prima gradirei una risposta alle mie domande. Grazie.

Annamaria ha detto...

Anzi, guarda ti anticipo.

"Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume."

Quindi??

Muamer ha detto...

ANNAMARIA

Ma che opinione hai delle donne che non lo portano?

Donne che non lo portano, per decreto divino non sono obbedienti al Dio. Ma per questo non bisogna discriminare la Donna che non lo porta. Neanche mia moglie non lo mise subito quando si convertì al'islam. Io ho parlato con mia moglie e le ho spiegato tutto sul velo e lei ha deciso di metterlo. Per l'Islam è un obligo di metterlo. C'è anche scritto nel Corano ma anche Primo Corinzi nella Bibbia lo dice. Lo so che mi dirai che vi siete "evoluti" ma il vostro modo di evoluzione a noi non piace. Certo, non sarebbe mai la stessa cosa se mia moglie mi avesse detto NO io non lo voglio mettere. Sinceramente starei male dentro di me.

in casa degli altri, si fa come da sempre si vive.

Ma se l'articolo 19 mi/ci da la libertà e diritto di proffessare la propria religione allora perchè ci chiedete di accettare il vostro modo di vita? Mi dirai perchè viviamo qui!! Ma nella nostra costituzione Italiana c'è scritto da qualche parte che uno deve vivere come glie lo impongono gli altri? Nel nostro paese Italia c'e la liberta di vestirsi come si vuole o no? Perchè i musulmani riffiutano la civiltà occidentale ti consiglio di legger LO SCONTRO DI CIVILTA' di Samuel Hantington che disse: la civiltà occidentale comporta tre problemi 1. falsa 2. immorale 3.pericolosa Allora; anche Hantington è un estremista islamico che non "ama il nostro modo di vita"?

Vituccio ha detto...

E la civiltà del tuo buon profeta ci dici cos'é.Il tuo Maometto ha vissuto una vita tutt'altro che santa. Maometto era un uomo bramoso di sesso, aveva relazioni con le sue domestiche e le sue schiave (inclusa una relazione pedofiliaca con Aisha, una bambina di 9 anni), ha compiuto innumerevoli stragi, causato il genocidio degli Ebrei, ridotto in schiavitù intere popolazioni per poi rivenderle, ordinato l'assassinio dei suoi avversari, distrutto e saccheggiato carovane di mercanti, distrutto piantagioni di palme, distrutto pozzi d'acqua, ha maledetto e invocato il male sui suoi nemici, ha praticato la vendetta e ha avuto allucinazioni di fare sesso con le sue mogli quando in realtà non l'aveva fatto. Tutto ció lo disqualifica come persona sana di mente, e a maggior ragione come messaggero di Dio.

La tua civiltà é una fogna e un pozzo senza fondo di cadaveri massacrati barbaricamente.

Alessandra ha detto...

Muamer e Muamera: la Sbai avrebbe eccome il coraggio di divervi che non ha mai visto nessuna donna che portasse il velo con felicità! Ci potete scommettere! Se fossi musulmana, soprattutto dopo l'11/9 farei i salti di gioia per avere una rappresentante come lei in un Paese occidentale!
Quoto Annamaria: se tua moglie, Muamer è contenta di portare il velo, contenti tutti!

Annamaria ha detto...

Muamer, ok, grazie per aver risposto. Non avevo dubbi tu mi dicessi altrimenti.
Questo per il velo.

Per il resto. Chiariamo subito un concetto: io non sono contro nessuno e non rifiuto nulla a priori. Il concetto da te espresso indica che non segui il blog, altrimenti sapresti chi sono, cosa faccio e che vita faccio. Detto questo, io ritengo che l'articolo 19 sia sacrosanto, rispecchiando, in effetti, un'idea scontata in un paese democratico come il nostro. Il problema è che TU non capisci che nessuno vi vuole imporre qualcosa. Vi si chiede solo di rispettare le nostre leggi. Visto che si parla di velo,in Italia, per legge, non sono consentite coperture religiose che non rendano chiara l'identità della persona, ergo ci sta bene il hijab, ma tutti gli altri tipi di velo le donne islamiche qui non li mettono. Punto. E' semplice mi sembra. Professate, predicate, ergete luoghi di culto, riunitevi.Tutto ok. Ma la legge è legge e, ripeto, per legge io devo sapere con chi parlo e tu chi sei.
Mi sembra chiariiiiiiisssimo!
O no? Senti un pò, di dove sei? Egiziano?Marocchino? Tunisino? Algerino? Pakistano? Beh, io se stessi a casa tua rispetterei le leggi, in tutto e per tutto e se sapessi che da te non potrei vivere bene con me stessa per qualche motivo, non ci verrei.
Infatti non vivrei mai in Arabia Saudita o negli Emirati, per esempio. Ma ho vissuto altrove e non mi sono mai nemmeno sognata di interferire con il costume locale, nè tantomeno di rifiutarlo e sai perchè? Perchè io ci ero andata, nessuno mi aveva chiamata.
A me che tua moglie o altri milioni di donne musulmane in Italia portino il velo, non importa. Mi importa che lo facciano secondo il costume e le leggi locali. Punto.

Grazie per il consiglio culturale, ma sai, prima di arrivare al forum, avevo già fatto un pezzo di strada e non mi consigli nulla di nuovo.

Vituccio ha detto...

Beh vedo che il politicamente corretto a qualcuno piace ancora:qui ci sono due "guerrafondai" che ripudiano la nostra civiltà dicendo chiaro e forte che l'islam ci deve dominare e gli si risponde che siamo pronti ad accettare i loro costumi se rispettano le leggi.Non é portanto solo un semplice velo in testa che si rispettano le leggi nel paese in cui si vive.Quando uno ti dice che NOI OCCIDENTALI facciamo schifo dovremmo rispondergli con lo stesso linguaggio.Solo cosí capiscono.

Alessandra ha detto...

Eppure sono occidentali: non ho capito perchè non se ne vanno in Arabia Saudita, o in Afghanistan o nello Swat... .

Muamer ha detto...

ALESSANDRA

Perchè andare in Arabia se siamo già in Eurabia? Beh, c'è lo ha detto Oraiana Falacci.

Alessandra ha detto...

Con la differenza che tu e la tua consorte vi fregate le mani... .

Annamaria ha detto...

Vituccio, se il commento era riferito a me, credo di essere stata chiara e non credo di essere stata tanto politicamente corretta.
Inoltre, per cultura, formazione e credo non aggredisco mai. Rispondo, irrito, ironizzo e faccio altro, ma non vedo perchè debba abbassarmi al livello di certe persone. Che fai anche tu come loro?O si parla come dici tu o non è valida l'opinione? Qui si parla di velo?Bene parlo del velo.Vuoi che ti dica che sono contro a priori? Beh, non lo sono.
Se ti disturba la cosa, non so che farci. Quando è stato necesario mi sono espressa diversamente.

Vituccio ha detto...

La mia era solo un'osservazione,poi ognuno usa il tono e linguaggio che vuole.

Ciao Ciao

Anonimo ha detto...

DONNE,ATTENZIONE:IO POSSO PARLARE DEL ISLAM,PERCHE' SONO STATA PER 12 ANNI MUSSULMANA.MI HANNO FATTO UN LAVAGGIO DEL CERVELLO.HO USATO IL VELO PER VARI ANNI,PER PIACERE A DIO (ALLAH) E PERCHE' NON PISCIASE IL DIAVOLO SOPRA LA MIA TESTA DOPO LA MORTE.TUTTE BALLE,BALLE,BALLE.TI SPAVENTANO TANTO COL DIAVOLO CHE IO POVERA DEFICENTE CI HO CREDUTO.FINCHE NON MI SONO SVEGLIATA E HO CAPITO.PRIMA IL HIYAB(VELO),POI IL NIKAB (COPERTA IL VISO.IN GENERALE TUTTA).PIANO,PIANO,CI TOLGONO I NOSTRI DIRITTI,DICCONO:SEI MUSSULMANA QUANDO VAI FUORI DEVI CHIEDERE PERMESSO AL TUO MARITO,NON PUI ANDARE IN CERTI POSTI,NON PUOI PARLARE FORTE,NON PUOI USSARE PROFUMI,NON PUOI USSARE IL TRUCCO,NON PUOI PITTURARTE LE UNGHIE,CI SONO MILLE "NON PUOI".QUANDO HO TOLTO IL VELO IL MIO MARITO E GLI ALTRI MUSULMANI MI GUARDAVANO STORTO PER CONDURMI AD USARLO ANCORA (MANIPOLATI PER IL ORIENTATORE ISLAMICO),IO HO PENSATO; CHE ME NE FREGA SE MI GUARDANO MALE,VOGLIO ESSERE IO STESSA E NON QUELLA CHE PIACE A GLI ALTRI E MI SONO SENTITA LIBBERA.E COSI SONO COMINCIATI ANCORA PIU PROBLEMI NELLA MIA VITA.PERCHE SE TU SMETTI DI ESSERE MUSSULMANA,PER LA LEGGE ISLAMICA NON E' PIU VALIDO IL MATRIMONIO(IO HO DETTO AL MIO MARITO PER ME, E' VALIDO IL MATRIMONIO AL COMUNE E NON QUELLO ISLAMICO).SE IL MIO MARITO FOSSE STATO UN MUSSULMANO PRATTICANTE DALLA NASCITA,MI AVREBBE TOLTO LA MIA FIGLIA.PERCHE NON ESSENDO PIU MUSSULMANA, NON SONO UNA BUONA MADRE PER LA MIA FIGLIA (SECONDO LA LEGGE ISLAMICA).PIANO PIANO TI ALLONTANANO DA TUTTI QULLI CHE NON SONO MUSSULMANI E HANNO 2 CARTE PRONTE GLI IMAM,PER RISPONDERE A LE DOMANDE SUBITO GIA PRONTE.A CHI PIACE LEGGERE RACCOMANDO "SCHIAVE"DI JEAN P. SASSON. COSI LE DONNE CAPIRANNO DOVE VOGLIONO PORTARCI I MANIPOLATORI A NOI DONNE E ANCHE A GLI UOMINI CHE HANNO DATO LIBERTA' A NOI DONNE E CHE CI AMANO.LE DONNE CHE ABITANO NEI PAESI ISLAMICI DAREBBERO MILLIARDI PER LA LIBERTA' CHE ABBIAMO NOI,IN OCCIDENTE.SCUSATE LA MIA ORTOGRAFIA,MA NON SONO ITALIANA.

Alessandra ha detto...

Grazie, carissima, sottoscrivo ogni virgola! Sono veramente felice che venga a commentare da me!

Anonimo ha detto...

CAPRONI , SIETE SOLO DEI CAPRONI PRONTI A SEGUIRE IL PRIMO CANE CHE ABBAIA.

Anonimo ha detto...

sono nezha,19anni, marocchina e vivo in italia da tanto tempo, non porto il hijab ma mia mamma si,non sono contraria e non tutte le donne lo portano infelici ma è una loro scelta per rispetto,tradizione come è sempre stato.anche io da sposata vorrei portarlo ma sarà la mia scelta e di nessun altro perchè la vita è solo mia.Sono contraria al burqa che considero una prigione per le donne e sofferenza. L'islam dice che la donna deve essere coperta ciò vuol dire che non deve esporsi semi nuda, con seno fuori,gambe scoperte con mini gonna!(deve avere rispetto per sè e per gli altri)

Anonimo ha detto...

sono nezha,19anni, marocchina e vivo in italia da tanto tempo, non porto il hijab ma mia mamma si,non sono contraria e non tutte le donne lo portano infelici ma è una loro scelta per rispetto,tradizione come è sempre stato.anche io da sposata vorrei portarlo ma sarà la mia scelta e di nessun altro perchè la vita è solo mia.Sono contraria al burqa che considero una prigione per le donne e sofferenza. L'islam dice che la donna deve essere coperta ciò vuol dire che non deve esporsi semi nuda, con seno fuori,gambe scoperte con mini gonna!(deve avere rispetto per sè e per gli altri)