martedì 21 aprile 2009

NIGHT CLUB, BIRRA E SESSO FACILE. BAGDAD TORNA LA CITTA' DEL PIACERE

A Bagdad Sheherazade è di nuovo regina. La città ha cacciato il terrore e i racconti della signora delle “Mille e una notte” rianimano i suoi quartieri, le restituiscono la fama di capitale del piacere. I personaggi sopravvissuti al medioevo del terrore sono sempre lì nella vecchia via Abu Nawas. Negli anni ’70, nell’era d’oro di Saddam, era la strada maestra per postriboli e meretrici, la via a luci rosse più conosciuta del Medio Oriente. Oggi quella strada disegnata tra le anse del Tigri e chiusa dalle barriere della “zona verde” è una delle zone più sicure della città. Lì il sapore delle dimenticate, torride notti, riemerge dalla crosta del terrore, inonda bar e night. Lì barbe sfatte e voci rauche bivaccano ai tavoli invasi dal fumo e dallo scotch, sbirciano fanciulle scarmigliate radunate in crocchi di chador variopinti, attillati, scollacciati.

In pochi mesi Abu Nawas è ritornata il budello dei pomeriggi giocati a dadi tra nubi di narghilè e boccali di birra, il girone oscuro dei sottoscala segreti dove tra gradinate affollate e scommesse urlate s’incrociano le spietate lotte dei galli, gli strepitii di un pubblico assetato di alcol, divertimento e piaceri forti. Tra le calli di Nawas street riecheggia, dopo il tramonto, la voce suadente di Adeeba, nel ventre oscuro dei suoi locali uomini e donne si scatenano al ritmo delle “miscredenti” canzoni che per tre anni hanno costretto la voce più famosa di Bagdad all’esilio in Bahrain. Ad Abu Nawas e a Karada, il quartiere elegante e cristiano, ritornano anche i piaceri del sesso mercenario. (Fonte: "Il Giornale")
L’appuntamento immancabile è all’Ahalan Wasahalan Club di Al Nidhal Street. Là dentro il giro del fumo e del piacere è tutto attorno a Tima Jabal. La chiamano la Sceicca, è un’ombra nera di avviluppato chador tagliato a veli trasparenti su seno e fianchi, un fantasma di desiderio in uno scintillio dorato di braccialetti, orecchini e collane. «La città vuole tornare a divertirsi - ride la Sceicca - e io le regalo il piacere».Dentro quel locale da 45 dollari a ingresso le altre donne sono la sua merce. E la sua ricchezza. «Le porti via per cento dollari a notte» - spiega una voce in un coro di barbe sfatte e mani inanellate strette intorno a sigarette e bicchieri di scotch e Arak. Tra i chador colorati dell’altro tavolo Baida non si nasconde dietro giri di parole. «Amo andare con gli uomini e se mi danno dei soldi mi diverto ancora di più - spiega l’ex studentessa passata dall’università ai night - non lo faccio per la mia famiglia, non lo faccio per nessuno, lo faccio solo per me».
Per tanti iracheni la Sceicca, Baida e le altre signore del piacere sono la vergogna inconfessabile, il volto osceno della libertà dopo la notte buia del terrore integralista. Hanaa Edwar responsabile di Al Amal, un’organizzazione per i diritti umani, voleva raccontarlo al parlamento, descrivere le nuove case del vizio a caro prezzo, ma anche le fanciulle di 12 o 15 anni tornate a vendersi per quattro soldi lungo il fiume. «In quel caso parlavo di ragazzine disperate costrette a farlo per portare qualcosa da mangiare a casa, ma quando mi sono presentata al parlamento i deputati erano scandalizzati, non hanno neppure voluto aprire la discussione».
Per la polizia ancora impegnata nella lotta al terrore il ritorno ai vecchi peccati è il minore dei mali. Per tanti ufficiali quelle prostitute, quelle creature del vizio sopravvissute agli anni bui si rivelano le migliori conoscitrici dell’integralismo, le gole profonde capaci di spiattellarti i nomi dei capi di Al Qaida o dell’Esercito del Mahdi, la milizia del predicatore sciita Moqtada Sadr. «Fino a pochi mesi fa - raccontano - sopravvivevano facendo le schiave dei signori del terrore, oggi sono ridiventate le schiave del denaro».

16 commenti:

Fuoridalghetto ha detto...

Allora l'Iraq non è più l'inferno che alcuni vorrebbero far passare peggiore di quando c'era Saddam?

Alessandra ha detto...

Pare che le cose stiano davvero migliorando.

Neoconservatore ha detto...

Da quando Petraeus ha fatto il surge le cose sono molto migliorate.
Però la stampa non lo può dire, perchè significherebbe smentire anni e anni di previsioni catstrofiche.
Perfino "Jimmy" Barack Obama ha dovuto amme6ttere che i soldati americani hanno fatto un buon lavoro.

Anonimo ha detto...

Un buon lavoro.... dopo quanti anni e quanti morti...e quanti attentati...Grandmere

Alessandra ha detto...

Se non ci fossero stati gli attentati, sarebbe finito tutto molto prima.

Stefano. ha detto...

Bravi iracheni!!!!!!!!!!!!!!!

Vituccio ha detto...

Andiamoci piano con gli elogi Irakeni,hai letto Ale sui gay da me.

Alessandra ha detto...

Ho intravisto, Vituccio. Leggerò meglio, anche perchè ho visto cose interessanti anche per me, tra le ultime che hai postato. l'esempio di ripresa, i night club ecc., non è il massimo, ma è una ripresa. Preoccupante invece la prostitutuzione forzata di minorenni.

caposkaw ha detto...

ahimè, certe cose sono sottoprodotti della libertà...

Gigi66 ha detto...

Scusa Alessandra, ma non è così semplice "se non ci fossero stati gli attentati..:". Forse si sono voluti gli attentati....
Mi sembra proprio di dire che il filtraggio delle informazioni che ci arrivano dall'Iraq non ci fanno certo avere una corretta visione di quello che succede realmente.
Ad esempio questo filmato di un reporter iracheno ci fa vedere la "realtà" odierna: http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3170

E magari se a qualcuno non viene voltastomaco a leggere da quest'altro sito, ci si può informare meglio su come stanno realmente alcune cose: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=1410

Buona visione e lettura.

Alessandra ha detto...

In che senso, Gigi, "si sono voluti" gli attentati?
Da contraria alla guerra in Iraq, volevo comunque sottolineare la responsabilità dei terroristi (il 90% dei quali non è iracheno) nel corso del conflitto.
Non so cosa dirti in particolare sul secondo link che mi hai segnalato: ci vorrebbe sicuramente qualcuno più occulato di me per valutare se sono notizie vere (macchina piena di esplosivo guidata da INGLESI che hanno ucciso un poliziotto iracheno) o meno. Comunque, davvero, ho dato una guardata rapida a "Come Don Chisciotte" e se c'è anche solo un articolo (come uno di quelli che visto) che dice "Ancora una volta mi trovo a plaudire al Presidente iraniano Ahmadinejad e ad appoggiare completamente le sue parole. Nessuno meglio di lui avrebbe saputo portare alla luce i sentimenti discriminatori europei" e ha definito libertà d'espressione quella del Presidente iraniano a Durban II su Israele, io non mi fiderei troppo anche del resto!!!

Gigi66 ha detto...

Hai certamente ragione sull'articolo che riporta la propaganda del presidente iraniano: non ci sono commenti! Anche a me è venuto il voltastomaco nel leggerla.
Sono tornato sul sito solo per il link che riportava quanto mi premeva far vedere, e cioè il filmato di prima mano sulla situazione (guerra) tra le fazioni irachene. Che poi questa situazione sia stata "pilotata" da forze esterne non siamo ne io ne tu a poterlo valutare, ma non possiamo non tenere conto dei numerosissimi analisti internazionali che ce lo raccontano.
Ciao.

Alessandra ha detto...

Se è successo quel fatto, può essere un caso isolato... . Neanch'io so se la situazione è stata "pilotata" dall'esterno (ma per esterno non penso certo agli USA o alla Gran Bretagna). Semmai si sa che il gruppo sciita di Muqtada Al-Sadr ("l'esercito del Mahdi) è legato all'Iran .
A parte questo, ovviamente, c'è davvero da sperare che la situazione in Iraq stia migliorando come si dice anche nell'articolo

Anonimo ha detto...

get facebook likes
buy facebook likes

http://drupalcafe.com/node/32 http://islandora.ca/using_islandora_demo
facebook likes buy facebook likes facebook likes
Hi, i had my laptop about 3 weeks ago and 1 week ago i went to log into my account and after i put my password in and clicked enter it said welcome with the loading icon and just stayed like that. It did this every time i tried to log on. I could start it in safe mode. I just wiped my computer clean and started again with the disk. The same thing happened yesterday. I do not have a virus after doing scans from Mcafee and two other virus scans and they all found nothing. I have restarted my whole computer again and i am desperate to know what happened and how i can stop it from happening Again. My OS is Windows 7. Thanks

buy facebook likes facebook likes [url=http://1000fbfans.info]1000 facebook likes [/url] get facebook likes

Anonimo ha detto...

It's difficult to find experienced people on this subject, but you sound like you know what you're
talking about! Thanks
facebook advertising tips

Anonimo ha detto...

smokeless cigarettes, best electronic cigarettes, e cigarette, electronic cigarette, electronic cigarettes reviews, smokeless cigarettes