domenica 16 novembre 2008

"TRE DONNE" RACCONTANO L' IRAN AL MEDFILM FEST


ROMA L' Iran raccontato attraverso le storie di una nonna, una madre e una figlia. E' Tre donne, il nuovo film di Manijeh Hekmat (in alto) presentato al MedFilm fest. Per presentarlo, è venuta a Roma una delle protagoniste, Niki Karimi (foto a sinistra): "Amo molto la cultura iraniana, ma non accetto le tradizioni del mio Paese. Amo decidere da sola. Proprio come il mio personaggio". (Fonte: Corsera, 15/11)

4 commenti:

ilMaLe ha detto...

Adoro il cinema iraniano, o meglio: adoro Abbas Kiarostami. Considero "Il sapore della ciliegia" uno dei più bei film della storia del cinema. Spero di poter vedere anche queste opere.

Alessandra ha detto...

Hai avuto occasione di vedere film iraniani su Sky?

ilMaLe ha detto...

Il sapore della ciliegia ce l'ho in VHS. "Sotto gli ulivi" e "Close up" li ho (ehm ehm) scaricati. "Viaggio a Kandahar" di Makhmalbaf e "Persepolis" della Satrapi li ho visti al cinema. Tutti assolutamente meravigliosi.

Alessandra ha detto...

Io non ho avuto il coraggio di vedere "Viaggio a Kandahar", ma spero lo ripropongano su Sky e mi sono persa "Persepolis"!!!!! :((( Comunque li ho elencati lo stesso nello spazio "Mille e Una Donna al cinema", perchè sicuramente meritano! Una ragazza che, quando aveva più tempo collaborava con me per il blog l'ha visto e l'ha recensito alcuni mesi fa.