giovedì 13 novembre 2008

100 DOMANDE PRE-MATRIMONIALI E "VARIE" TRA DOMANDE E RISPOSTE

Fonte: "Unpoliticallycorrect", da takbir e islam-qa

1)Prendendo spunto da questa fatwa, abbiamo compilato una lista di domande che ci sembra possano essere utili alle nostre sorelle della Ummah italiana durante gli incontri pre-matrimoniali organizzati da famiglie o moschee per far incontrare e conoscere un Musulmano e una Musulmana a scopo matrimoniale. (…)

Le domande che seguono, dunque, sono rivolte alle nostre sorelle future spose, inshaAllah, ricordando loro l'hadîth riferito da Abu Umâma (radiAllahu 'anhu), secondo cui il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse: "Il credente non gode di un bene maggiore – dopo la pietà – di una buona moglie; se le ordina qualcosa lei gli obbedisce, se la guarda prova piacere, se la fa giurare in Nome di Allah ella mantiene il suo giuramento, e se egli si assenta custodisce il suo onore e il suo denaro" (riportato da Ibn Mâjah).
Naturalmente, non è il caso di fare al fidanzato tutte le domande, ciascuna promessa sposa adatterà le domande al suo contesto, senza limitarsi a questa lista, ma considerandola un semplice spunto, inshaAllah.

Qual è la tua concezione del matrimonio?
Cosa ti aspetti dal matrimonio?
Qual è il ruolo di un marito?
Qual è il ruolo di una moglie?
Come immagini un matrimonio islamico?
Qual è il ruolo della religione nella tua vita?
Dal punto di vista religioso, cosa ti aspetti da tua moglie?
Sei già stato sposato?
Sei sposato ora?
(In caso positivo): Tua moglie (o le tue mogli) cosa ne pensano di questo tuo nuovo matrimonio?
(In caso negativo): Hai intenzione, in futuro, di praticare la poligamia?
(Se sì): Come pensi di gestire due famiglie nel contesto in cui viviamo? Credi di poterti occupare adeguatamente di entrambe le mogli con i loro bambini, rispettando i loro diritti sanciti dall'Islâm?
(Se no, e nel caso in cui la donna preferisca non avere co-spose): Cosa ne pensi della clausola della monogamia da inserire nel contratto di matrimonio? Saresti disposto a firmarla?
Quali sono i tuoi obiettivi nella vita?
Mi potresti raccontare brevemente tre progetti che intendi compiere nel prossimo futuro?
Mi potresti raccontare tre progetti che intendi compiere a lungo termine?
Come mai mi hai scelta come eventuale sposa? Qualcuno ti ha consigliato?
Come sono i tuoi rapporti con la comunità islamica della tua regione? Frequenti la moschea, il centro islamico, ecc.?
Svolgi qualche forma di volontariato, delle attività islamiche, ecc.?
Dal punto di vista spirituale, cosa pensi di poter offrire a tua moglie?
Che livello di preparazione islamica hai?
Hai studiato il Corano a memoria? Quanto?
Conosci la lingua araba? A che livello?
Leggi molto? Cosa leggi?
Com'è la tua relazione con la tua famiglia?
Dove vive la tua famiglia, in Italia o all'estero?
Come vorresti che fosse la relazione di tua moglie con la tua famiglia?
Come pensi che sarà la tua relazione con la famiglia di tua moglie?
Intendi vivere, in futuro, nella stessa casa con qualche tuo familiare?
Se per una qualsiasi ragione i rapporti di tua moglie con i tuoi genitori, o i tuoi rapporti con i genitori di lei, dovessero incrinarsi, come pensi di risolvere la situazione?
Pensi di voler un giorno emigrare in un Paese Islamico?
Chi sono i tuoi amici?
Come li hai conosciuti?
Come mai li frequenti?
Dopo il matrimonio, pensi che dedicherai lo stesso tempo ai tuoi amici?
Cosa fai durante il tempo libero?
Ami ricevere ospiti a casa tua?
Cosa ti aspetti da tua moglie quando in casa ci sono ospiti?
Che lingua pensi di parlare in casa, tra di noi?
E che lingua pensi di parlare, in casa, quando inshaAllah ci saranno dei figli?
Viaggi spesso?
Come passi i periodi di ferie? Vai a trovare la famiglia (nel caso di un fratello d'origine straniera)? Pensi che agirai allo stesso modo dopo il matrimonio?
(Nel caso in cui la sposa sia d'origine straniera): Pensi che mi accompagnerai a trovare la mia famiglia all'estero? Ogni quanto? Oppure inviteremo loro a venirci a trovare?
Pensi di essere un tipo sensibile? Sarai paziente con tua moglie?
Dopo il matrimonio, pensi che dirai a tua moglie delle cose romantiche?
Ami scrivere i tuoi sentimenti?
Come esprimi, di solito, la tua ammirazione per qualcuno?
Come esprimi i tuoi sentimenti per qualcuno che ti ha fatto un favore?
Se ti comporti male con qualcuno, come ti scusi?
Sei capace di perdonare?
Come fai a prendere delle decisioni nella tua vita?
Cosa fai quando sei in collera? Come riesci a gestire i tuoi sentimenti?
Secondo te, a partire da quando bisogna prendere in considerazione una mediazione per riconciliare marito e moglie?
Quando una disputa sorge in seno alla coppia, come la si dovrebbe risolvere?
Cosa costituisce, secondo te, un abuso mentale, verbale, emotivo e psicologico?
Cosa fai quando ti senti vittima di un abuso?
A chi chiederesti aiuto nel caso in cui ci fossero problemi coniugali?
Soffri di una malattia cronica qualsiasi?
Prima del matrimonio, pensi sia utile sottoporsi ad un esame medico completo?
Quali sono secondo te gli elementi della buona salute e della buona alimentazione?
Mangi rigorosamente halâl, comprando solo carne sgozzata ritualmente, leggendo bene le etichette dei prodotti, ecc.?
Come ti prendi cura della tua salute e dell'alimentazione?
Ti aspetti che tua moglie cucini sempre per te, o sei capace di preparare qualcosa?
Dal punto di vista economico, qual è la tua definizione di ricchezza?
Che lavoro fai?
Come gestisci il tuo denaro?
Come risparmi il tuo denaro?
Il matrimonio cambierà la tua gestione del denaro? Come?
Quanto pensi di pagare di mahr (dono nuziale)?
Attualmente, sei indebitato? Se sì, come pensi di fare per ripagare il dovuto?
Hai un conto corrente? Cosa ne pensi del fatto di avere un conto corrente in una banca non-islamica?
Hai una casa di proprietà o vivi in affitto? Com'è la tua casa? Pensi di rimanere nella stessa casa dopo il matrimonio?
Cosa ne pensi dell'idea di chiedere un finanziamento halâl in una banca islamica per l'acquisto di una casa?
Che cosa ti aspetti finanziariamente da tua moglie?
Quali saranno le tue responabilità finanziarie dopo il matrimonio?
Cosa ne pensi del lavoro della donna? Tua moglie potrà lavorare (fuori casa)?
(Se sì): Come pensi che una famiglia con un doppio stipendio dovrebbe gestire le sue risorse?
Quali sono le eventuali altre persone di cui sei finanziariamente responsabile? Invii del denaro alla tua famiglia d'origine?
Pensi di avere dei bambini, inshaAllah, appena sposato, o ritieni che sia meglio aspettare un po', in modo che marito e moglie si possano conoscere meglio?
Che tu sappia, fisicamente puoi avere dei figli, o soffri di una qualsiasi forma di sterilità?
Sei favorevole all'utilizzo di un metodo anticoncezionale per spaziare le gravidanze, in caso di bisogno?
(Quando inshaAllah ci saranno i figli): Pensi che aiuterai tua moglie ad occuparsi dei bambini?
Sostieni l'idea di avere una baby-sitter?
Attualmente, hai dei figli?
(Se sì): Quanti sono? Quanti anni hanno? Vivono con la mamma? Ogni quanto li vedi?
Che relazione pensi che dovrei stabilire, una volta sposati, con i tuoi figli? Quando stanno da te, dovrò occuparmi di loro come una seconda mamma? Pensi che mi accetteranno? E pensi che ci saranno problemi nei miei rapporti con la loro mamma?
Qual è il metodo educativo che intendi seguire coi tuoi figli?
Qual è la migliore maniera di correggerli?
Come sei stato allevato tu?
Come sei stato corretto?
Credi che sia corretto in caso di necessità dare uno scapaccione a un bambino?
A chi pensi che spetti l'educazione del bambino?
Credi che i bambini debbano essere iscritti in scuole islamiche?
In mancanza di scuole islamiche qui in Italia, credi che dovremmo pensare all'emigrazione in un altro paese?
(Se no): Pensi che si possano educare i bambini in modo islamico sano, pur vivendo in una società non musulmana? Con quali accorgimenti?
(Nel caso di una sorella italiana non arabofona e di un fratello arabo): Pensi di poterti assumere l'impegno di insegnare l'arabo ai bambini, parlandolo in casa con loro, insegnando loro il Corano, o portandoli regolarmente in moschea o al centro islamico per frequentarne i corsi?
Che genere di relazioni dovrebbero avere i bambini con i loro vicini e compagni di scuola non musulmani?
Farai andare i bambini a stare dai nonni in vacanza? Se sì, per quanto tempo e con quali modalità?
(Nel caso di una sorella convertita, i cui genitori siano non-musulmani): Che genere di relazione dovremmo avere con la mia famiglia d'origine? Ritieni che i bambini possano essere loro affidati per periodi di vacanza, fermo restando il rispetto – da parte dei nonni – delle regole islamiche?

2)E’ possibile obbligare la moglie o la schiava ad avere un rapporto sessuale con la forza?
- La donna non ha il diritto di rifiutare il marito.

Cosa deve fare un marito che uccide la moglie (spaccandole la testa contro il muro)?

- Deve liberare uno schiavo e pagare la diyah. La diya per la donna uccisa equivale alla metà di quella pagata per un uomo, cioè 50 cammelli.

La donna può chiedere il divorzio?
- No

«La donna non ha il permesso di chiedere il divorzio e di ottenerlo liberamente senza il consenso del marito. Ci sono delle ragioni sagge e logiche a questo impedimento. La moglie può chiedere il divorzio al marito, ed egli può decidere se concederglielo o meno». islamforumup

E’ permesso sposare una tredicenne?
- Non c’è nulla di sbagliato nel volere sposare una ragazza di tredici anni. Se la ragazza non ha raggiunto la pubertà non è obbligatorio chiedere il suo consenso. Basta quello del padre.

Posso baciare sulla fronte una cugina settantenne?
- Non è permesso baciare questa donna sulla fronte, o da qualsiasi altra parte, e neppure stringerle la mano.

E’ lecito stuprare una bambina di tredici anni ma haram stringere la mano di una cugina settantenne.

19 commenti:

Kritikon ha detto...

Uba religione di pace. Come San Francesco...

Anonimo ha detto...

Molte delle domande riguardano fatti che in Italia sono considerati reati, quindi chi accetta l' eventualità di certi accadimenti (poligamia, mogli-bambine..) sarebbe meglio che andasse a vivere in un paese ove tuttoquesto è consentito, ma non certo qui...
Grandmere

Alessandra ha detto...

Kritikon: uguale, proprio! :)
Grandmere: ricordiamo che purtroppo molti che accettano queste cose, soprattutto la poligamia sono convertiti ITALIANI.

Anonimo ha detto...

A maggior ragione dovrebbero andarsene, visto che rinnegano la loro cultura di origine, non vedo quale ragione li trattenga qui, se vogliono la poligamia, le mogli bambine, le schiave o altro.. Qui non c' è posto per questo, nè credo ci sarà mai..
Grandmere

Alessandra ha detto...

Sì, infatti. CONCORDO!

isma84 ha detto...

Allora una cosa non avete capito o non vi siete informati bene, lasciando perdere le religioni da parte o anzi meglio dire lasciamo da parte la religione islamica...la poligamia è un usanza dei paesi orientali e poi non so se siete informati che nei paesi orientali la maggiore età si prende a 15 anni quindi non beasimate allora quelle ragazze che si sposano a 13 anni certo ci sono quelle ragazze che si sposano a libera scielta o vengono obbligate e in questo caso non è bello...per quanto riguarda la poligamia è alla luce del sole tutte le mogli sanno dell'esistenza l'uno dell'altro al contrario di vuoi che vi sposate e nel fra tempo avete una o due amanti alle spalle di vostra moglie...e infine anonimo in italia è reato andare con le minorenni ma la poligamia non è reato perchè non esiste qui....

barbara ha detto...

Lezione di vita di Ahmed, autista somalo musulmano, a Bruno, professore italiano cristiano: "Lascia che te lo dica, fratello, la monogamia è una fregatura! Quando tu hai un'amante che cosa succede? Che devi inventarti storie da raccontare a tua moglie, che devi stare attento a non contraddirti, che devi far corrispondere gli orari ... Quando io ho un'amante che cosa succede? Che la moglie A non mi vede arrivare e pensa che sono con la moglie B, la moglie B non mi vede arrivare e pensa che sono con la moglie A, e io me ne sto in santa pace con l'amante senza tutto lo stress che hai tu!"

barbara ha detto...

Devo comunque riconoscere che siamo davvero immensamente ignoranti a non sapere che in Cina c'è la poligamia, in Giappone c'è la poligamia, in Corea, Laos, Cambogia, Birmania, Tailandia, Taiwan c'è la poligamia ...
Quanto al resto, è talmente incommentabile che si è proprio costretti a rinunciare a commentare. Il problema con questi poveri esseri indottrinati e incapaci di vedere mezzo centimetro al di là del proprio naso è che sono convinti che anche gli altri siano incapaci di ragionare, che anche gli altri siano sprovvisti di occhi, di orecchie e di mezzo grammo di cervello, che anche agli altri, come a loro, basti dire le cose stanno così e quelli se la bevano anche se è davanti agli occhi di tutti che è vero esattamente il contrario. Che pena, povere creature!

barbara ha detto...

Ah, dimenticavo: per il codice penale italiano la poligamia È reato. Prima di sparare puttanate non sarebbe male provvedere almeno a informarsi per sapere di che cosa si sta parlando.

Alessandra ha detto...

ISMA!!!!! Se è per quello in Iran la maggior età per le BAMBINE è di NOVE anni, mentre per i maschi a tredici! C'è disparità anche nella maggior età! Poi è automatico che si rispetti la legge?!!! NO, UNO PUO' INFISCHIARSENE ALLEGRAMENTE anche nel caso di far sposare i figli e soprattutto LE FIGLIE!
Non credo che TU sia nelle condizioni di giustificare la poligamia! Purtroppo in Italia C' E' eccome, anche se è notorialmente ILLEGALE! Posso dire che non sono solo molti musulmani stranieri a non essere poligami, ma anche dei convertiti ITALIANI: questo sì! Però la poligamia QUI esiste!!! Potresti essere utile al blog (come speravo)con le tue esperienze che mi hai raccontato, invece di metterti sempre scandalosamente sulla difensiva dicendo cose non vere. Se poi TU non ne sei informata è un conto, ma non puoi partire lancia in resta quando qualcuno critica l'islam e soprattutto le società islamiche!!!! Si può cercare di non attaccare l'islam, per quanto è possibile e personalmente è ciò che cerco di fare, ma evitare di criticare anche le società patriarcali e misogine islamiche, questo proprio NO: NON CI STO!

Alessandra ha detto...

* notoriamente.

vituccio ha detto...

Non si tratta di definire quale sia più giusta la maggiore età,se é per questo allora si puó decidere di fissarla anche a 30,o 40 se vogliamo,non ha importanza.Quel che conta é cercare di capire se morfologicamente una ragazza é "pronta" per affrontare il matrimonio,rapporti sessuali o addirittura occuparsi di neonati.A quella età non si fanno altre cose?eh già dimenticavo che laggiù le adolescendi sono indottrinate fin dalla tenera età.Dubito che laggiù sappiano il significato morfologia sù una donna,noi ci basiamo più su quello che su un età fissata a "TAVOLINO".La poligamia non é un'usanza,potrebbe anche esserlo,ma non dimentichiamo che maometto ha avuto abbastanza mogli da dove i musulmani si aspirano,stessa cosa vale per la piccola Aicha.Vedi ISMA,tanto di usanze non si tratta,qualcuno ha dovuto dare l'esempio.

Alessandra ha detto...

Però, Vituccio, non credo sia corretto dire che non ci fossero le spose bambine o la poligamia prima che un Maometto sulla SESSANTINA sposasse Aisha quando aveva SEI ANNI e avesse rapporti con lei quando ne aveva NOVE. Anzi, per allora l'islam l'ha limitata a quattro mogli. Peccato che, chissà come mai, Maometto abbia avuto una rivelazione divina che gli ha consentito di trasgredire a quello stesso limite!!! Alcuni dei suoi matrimoni sono stati contratti per stipulare alleanze o CONVERSIONI di arabi pagani. Diciamo che si tratta di usanze, ammantate di religioso come molte altre nel contesto islamico, proprio perchè anche Maometto aveva le osservate.

Alessandra ha detto...

Comunque Maometto ha preso in sposa Aisha, guardacaso dopo una "rivelazione divina" trasmessagli dall'Arcangelo Gabriele.

barbara ha detto...

Ma si facesse una volta i c**** suoi, sto Gabriele!

Anonimo ha detto...

Io che non so niente di Islam inorridisco a pensare che si possa dichiarare maggiorenne una bimba di nove anni per essere autorizzati ad abusarne....Grandmere
Al solo pensarci mi vengono i brividi; come possono permetterlo le loro madri? Se anche a loro fosse successa la stessa cosa non credo che ne abbiano un bel ricordo..

Alessandra ha detto...

Barbara: battuta troppo bella e assolutamente inaspettata! :)
Granmere: tempo fa ho postato una testimonianza di una yemenita che che si è sposata bambina (cresciuta ha divorziato), così ha fatto sua mamma e prima ancora sua nonna, per cui una donna era meglio "morta che non sposata"). L'ho postato nei giorni in cui si parlava di Nojoud, la BAMBINA che è andata ad ottenere il divorzio con uno di 39 anni.

isma84 ha detto...

senta signorina a me della povera e della ignorante non me la dai modera i termini...lei non può giudicare ne me e ne tanto meno le mie radici non si permetta mai piu....ale anch'io speravo in un tuo aiuto ma non fai altro che attaccarmi e quello che ho scritto prima è vero e quindi in italia la poligamia non è ufficialmente riconosciuta.Si è vero ti ho detto che ti aiutavo con le mie esperienze ma se tu metti sempre in dubbio cio che ti dico e mi attacchi sempre non ci so neanche io a fare porgi l'altra guanccia e mi diffendo!!!!

Alessandra ha detto...

Isma, guarda che hai iniziato tu ad attaccare. Hai iniziato tu a salire in cattedra e a darci sostanzialmente degli ignoranti che non capiscono niente dell'islam e dei musulmani. Noi abbiamo reagito di conseguenza. Se tu vuoi spiegarci le tue esperienze o corregere, benissimo, ma ti prego NON FARE LA MAESTRINA AGGRESSIVA... . La poligamia non è "riconosciuta" in Italia? E' un bene! Peccato che ci sia e sia diffusa: il fatto che sia illegale, fa dare per scontato che non ci sia, invece purtroppo non è così.