giovedì 27 novembre 2008

IRAN, DONNA IMPICCATA PER OMICIDIO: UCCISE IL MARITO CHE STUPRAVA LA FIGLIA

L'ORGANIZZAZIONE HRW: CON Ahmadinejad, quadruplicato IL NUMERO DELLE ESECUZIONI.
La donna ha fatto a pezzi il «coniuge temporaneo».
Dieci le condanne a morte eseguite all'alba nel carcere di Ewin.

TEHERAN - Non si ferma il boia in Iran. All'alba nel carcere di Ewin, a Teheran, sono state impiccate dieci persone tutte accusate di omicidio. Ne ha dato notizia l'agenzia Fars.
«UOMO TAGLIATO A PICCOLI PEZZI» - «Dieci persone sono state impiccate per omicidio questa mattina nella prigione di Evin», ha riferito il magistrato incaricato dell'applicazione delle pene. Il giudice ha aggiunto che fra le persone giustiziate vi era una donna condannata a morte per «aver ucciso suo marito e aver tagliato il corpo in piccoli pezzi» (sempre che sia vero che l'abbia fatto a pezzi: l'articolo sul "Corriere" cartaceo era in dubbio, ndr).
Secondo alcune associazioni di difesa dei diritti umani la donna, Fatemeh Pajouh - che aveva contratto con l'uomo un "matrimonio provvisorio" - aveva ucciso il marito poichè l'uomo aveva violentato la figlia di 14 anni. Il "matrimonio provvisorio", autorizzato dall'islam sciita, è un contratto limitato nel tempo tra un uomo e una donna, le cui condizioni sono fissate dalle due parti. (Fonte: "Corsera")

La figlia, che oggi è adulta, ha cercato invano di salvare la madre.
Guardate anche questo video... : http://www.memritv.org/clip/en/1925.htm.
ESECUZIONI QUADRUPLICATE CON AHMADINEJAD - Dopo il trionfo della Rivoluzione Iraniana, nel 1979, il «regime dei mullah» ha definito oltre cento reati punibili con la pena di morte, tra cui l'omicidio, il traffico di droga, lo spionaggio, ma anche l'omosessualità, l'adulterio e la blasfemia contro l'Islam. Di recente il Parlamento iraniano ha approvato una legge che aggiunge alla lista anche il delitto di «alterare l'opinione pubblica», una misura che è stata duramente criticata dai gruppi a difesa dei diritti umani a causa della sua ambiguità. Lo scorso mese di settembre, l'organizzazione Human Rights Watch (HRW) ha detto che la tutela dei diritti umani in Iran è peggiorata con il governo di Mahmoud Ahmadinejad, al potere dal 2005. Secondo HRW, durante il mandato di Ahmadinejad, il numero delle condanne a morte «è quadruplicato». Con le ultime esecuzioni, il numero delle sentenze capitali eseguite quest'anno è almeno a quota 216 (fonte AFP). Secondo Amnesty International, nel 2007 l'Iran ha avuto il macabro primato di aver eseguito il maggior numero di esecuzioni capitali dopo la Cina (almeno 317).

8 commenti:

PensieroLiberale ha detto...

Non mi sorprendono le azioni di questi sub-uomini.
Mi sorprende il silenzio dei politicamente corretti occidentali.
Una battuta di Berlusconi diventa oggetto di feroci critiche della sinistra radical-chic.
Ma contemporaneamente i compagni tacciono su questi capolavori dei loro amici mussulmani.
E che dire della stampa?
Gli interventi goliardici di Berlusconi aprono i TG per 3 giorni.
Le notizie come questa invece bisogna venirle a leggere su questo straordinario blog.

ilMaLe ha detto...

Concordo pienamente con PensieroLiberale.

Shalom Akbar

Alessandra ha detto...

Allora questo blog non è del tutto inutile, anche se non influisce su moschee ecc. Menomale :)

PensieroLiberale ha detto...

Alessandra.
Non fare la furba!
I miei complimenti erano chiarissimi.
Come è lampante che siano pienamente meritati. ;-)

Alessandra ha detto...

Mi riferivo a un recente commento di Leo, che si dispiaceva che i nostri blog non potessero essere strumenti concreti per contrastare l'estremismo islamico.
Per i tuoi complimenti mi sciolgo tutta, anche se modestamente sono fiera della mia creatura! :)

ilMaLe ha detto...

Mi spiace deluderti Alessandra, ma io resto molto pessimista sui blog. Pure sul mio sia chiaro. Per questo preferisco parlare più di cultura e meno di politica.

Alessandra ha detto...

Sì, ma con questo spirito chiudiamo tutte le baracche... . Noi facciamo la nostra parte. A me non sembra di parlare di politica: se ci sono fatti che riguardano le donne in politica li posto, però la politica non è certo l'argomento principale qui.

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)