mercoledì 9 luglio 2008

TUTTI PAZZI PER LAMIS: E' FEBBRE DA TELENOVELA TURCA

Divorzi e centinaia di cambi di nome all'anagrafe
Istanbul, 7 lug. (Apcom) - Una cosa così il Medio Oriente non l'aveva mai vista. Cose turche. Le serie televisive "Nour" - (in turco nota come "Gumus") e 'Yehia e Lamis' ("Anni Perduti") stanno facendo letteralmente girare la testa al pubblico arabo, con gravi conseguenze per le unioni coniugali e anche per le anagrafi locali, che assistono alle scene più stravaganti: come 200 donne saudite che si sono recate agli uffici comunali per chiamarsi Lamis come la loro beniamina, che poi è la protagonista femminile della seconda soap.
La trama è quella tipica delle telenovele turche. Lamis e Muhannad, interpretato dall'attore turco Kivanc Tatlitug - tutti e due belli come il sole - vivono la loro tormentata storia d'amore che in realtà all'inizio parte in modo tiepido per poi trasformarsi in una grande passione. Bella e di gran carattere lei, l'immagine della virilità lui, sono ormai diventati il punto di riferimento per le donne di tutto il Medio Oriente: Ma certo non dei loro mariti.
La stampa turca racconta che una coppia saudita di Damman ha divorziato previa cacciata della coniuge di casa perché il marito era ossessionato da "Nour" e dalla bellezza di Muhannad. Un'altra coppia giordana è finita davanti all'avvocato perché il marito aveva beccato la moglie con la foto di Muhannad sul telefonino. Una, particolarmente coraggiosa, è arrivata a mettere la foto del suo beniamino, ripreso seminudo, in camera da letto.
La "febbre da Nour" affligge non solo donne sposate ma anche giovanissime. La tv araba Al Arabiya ha riportato che una promessa sposa, a una settimana dalle nozze, ha imposto al futuro marito di tagliarsi i capelli per somigliare a Muhannad. Il fidanzato se l'è presa molto a male e ha rinunciato al matrimonio mandando all'aria tutto, ivi inclusa la dimora coniugale che era quasi pronta.
In Bahrain una coppia sposata da pocoe già con un bimbo si è spezzata perché la moglie, forse un po' troppo sincera, ha confidato alla sua metà: "L'unica cosa che sogno in questa vita è passare una notte romantica con Muhannad". Il marito ha chiesto il divorzio dicendo: "Non potevo supportare l'offesa, l'ho mandata a casa di suo padre perché non c'era più un rapporto di fiducia tra noi, nonostante il figlio". Non solo Nour comunque. Se Muhannad sta diventando il maschio più detestato del Medio Oriente, c'è un'altra telenovela turca che sta spadroneggiando nel mondo arabo e che si intitola 'Yehia e Lamis' oppure "Anni perduti".

Con Kivanc Tatlitug Songul Oden, sua partner in "Nour/Gumus".

Le donne vanno matte a tal punto da sfidare le convenzioni e fare anche qualche figuraccia pur di non perdere una puntata. Shams, quotidiano giovanile saudita racconta che, durante un funerale, una signora saudita ha chiesto con insistenza una tv per vedere la sua soap preferita. Mentre tutte le donne erano prese dai sacri riti religiosi per il defunto ed altre indaffarate a preparare il caffè e il tè, la signora in questione ha sorpreso tutti i presenti chiedendo, con il massimo della nonchalance, dove potesse trovare una televisione. Secondo il quotidiano Watan, all'anagrafe di Riad, la capitale saudita, negli ultimi mesi 700 neonate sono state registrate Lemis, uno dei protagonisti di Anni Perduti; 500 maschietti con il nome di Yehia e altri 300 Nur (titolo arabo della prima telenovela).
C'è chi si chiede il motivo di tale successo, che ormai è considerato un vero fenomeno sociale. Il sito web della tv Al Arabiya ha dato notizia del fatto che, oltre alla telenovela, il Medio Oriente inizia a riempirsi anche di foto e gadget dei protagonisti, con t-shirt con i volti di Muhanned e Lamis che spopolano nelle strade di Damasco e le altre capitali arabe e indici di ascolto che non hanno precedenti nella tv araba.
Velo o no, il richiamo al bello e sexy sembra essere un concetto sempre più internazionale e se è made in Turkey in Medio Oriente il successo è garantito.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

beh, è risaputo che le telenovele hanno degli strani effetti collaterali...
tanto per fare un esempio, durante la guerra civile in georgia (ex rep sovietica) alle 17 le sparatorie finivano... perchè alle 17.10 iniziava la telenovela "mariana" (con veronica de castro, un mito trash degli anni 80).....
:D
caposkaw

Alessandra ha detto...

Veramente? :-)
Ma non si chiamava Veronica Castro (senza il "de")?
Più che altro, per quanto riguarda i divorzi in Arabia Saudita, l'effetto delle telenovelas dimostra a mio avviso quanto certi uomini vogliano "avere l'esclusiva", al punto da essere gelosi di un attore tv e naturalmente quanto debbano essere solidi questi matrimoni (che siano stati combinati?).

Anonimo ha detto...

Non sono una fanatica delle telenovela pero quest'estate in Marocco (mio paese d'origine) l'ho guardato anch'io un po di puntate di Noor perché tutti (maschi e femmine) alle otto di sera a guardare Noor.
Comunque a me non è piacciuta tanto, agari perché abituata a vedere tante bellezze su le tv italiane.
hali

Alessandra ha detto...

Ciao Hali, grazie del tuo intervento e benvenuta! :-)

Anonimo ha detto...

Prima di scrivere un commento, cara prima impara a scrivere poi mandalo sul sito per favore.
Cmq io ho guardato "Lamis e Yahia" (anni perduti)é davvero un bellissimo telefilm anche se è lungo e cmq le telenovele turche sono più belle di quelle messicane e questo telefilm lo consiglio a tutti e adesso lo stanno rifacendo su un canale arabo.
Cmq. anch'io ho sentito che in Marocco tutte le persone imitavano Lamis di come si vestiva(infatti si vestiva molto bene) la sua camminata e poi di sera quando arrivava il momento di guardare Lamis nessuno era fuori in strada tutta la gente era a casa a guardare il telefilm Lamis e Yahia.

Anonimo ha detto...

madonna com'è ficoooo!!!!

Anonimo ha detto...

allora io sono tunisina e qua in italia tutte le tunisine lo guardavano a me non mene fregava un emerito cazzo poi sono andata in tunisia e li pure i cani alle otto si mettevano davanti alla tv a guardarlo cosi ho iniziato anchio ed e bello nulla da dire pero non sono daccordo con la gente che manda a monte il proprio matrimonio solo perhce madre natura ha dato a lamis un bel viso e un bel fisico...

Anonimo ha detto...

IO SONO SARAH E SONO DI ORIGINE MAROCCHINA E VIVO QUA IN ITALIA NDA QUANDO SONO NATA .QUANDO VADO IN MAROCCO VEDO STI FILM E DALLA PRIMA PUNTATA ME NE SONO APPASSIONATA E NON ME NE PERDO UNA LE TELENOVELE TURCHE SONO BELLE .SECONDO ME GLI UOMINI HANNO RAGIONE A LASCIARE LE PROPRI DONNE PERCHE NON E POSSIBILE CHE IMPAZZISCANO PER GLI ATTORI,INTANTO GLI ATTORI PRENDONON I SOLDI E I FAN METTONO A RISCHIO I LORO MATRIMONI.PROVATE A GUARDARE ANCHE VOI STE TELENOVELE.GUARDATE ASI E AMIR E IL PIU BELLO . PER DIRE IO HO SOLO 13 ANNI E GLI HON GUARDATI TUTTI