venerdì 4 luglio 2008

BRUXELLES, RAGAZZA MAROCCHINA RIFIUTA LE NOZZE COMBINATE E SI UCCIDE

Nora Attaibi, 19 anni, abitava in Via del Calvario a Liegi. Ma il suo vero calvario personale, dice adesso qualche vicino di casa, che la conosceva, lo aveva vissuto in famiglia: un "matrimonio combinato", con un giovane di cui non sapeva nulla, l'attendeva nella sua terra d'origine, il Marocco; la partenza insieme con i genitori e i tre fratelli sarebbe già stata fissata per l'altra domenica.
Nora - hanno raccontato ancora i vicini ai microfoni delle radio e delle TV locali - non voleva in alcun modo partire e non voleva sposarsi, perchè era già innamorata di un ragazzo nella sua nuova patria, il Belgio. Anche lui di origine marocchina, anche lui abitante in quello stesso rione di Liegi: un giovane tranquillo, senza problemi particolari, ma con un difetto enorme, non era lo sposo scelto dalla famiglia.
Per giorni, nella sua casa di via del Calvario si sono udite grida, lunghi pianti. La ragazza ormai non usciva quasi più, se non, in rari casi, accompagnata a ogni passo dai parenti. Poi, sabato all'alba, da una finestra del secondo piano - ma sono piani alti, un gran salto - è volata un'ombra. (Fonte: "Corsera")
Quando l'hanno raccolta dall'asfalto, Nora era ancora viva, ma è spirata poco dopo.
Sul caso è stata aperta un'inchiesta, si pensa a un suicidio o a un tentativo di fuga finito male. Mentre la tesi della caduta accidentale è presa in considerazione dai magistrati solo per uno scrupolo tecnico-giuridico. La famiglia, però, smentisce tutte le voci. Nora aveva molte amiche, che sono andate in via del Calvario con le braccia piene di fiori. Per i prossimi giorni, hanno indetto una manifestazione in suo ricordo.

7 commenti:

max ha detto...

Il tuo Sito è segnalato su "45 Blog", avvisa i tuoi amici!

http://www.quarantacinqueblog.blogspot.com/

Se hai anche tu altri siti o Blog da segnalare, lasciami un commento oppure mandami una email.

Ciao, Max.

Alessandra ha detto...

Ma grazie, caro! :-)
Puoi anche vedere l'elenco dei siti e blog a destra del mio.

ecarta ha detto...

:( mi dispiace tantissimo dover leggere notizie di questo genere.

Alessandra ha detto...

E a me dispiace tantissimo postarle... . Però si tratta della realtà, purtroppo.

Stefano Maestri ha detto...

E' una lotta contro i mulini a vento.
Sidenuncia un caso, e subito ne succede uno più tragico.
Quando Allah fermerà i suoi se è davvero un Dio?

Alessandra ha detto...

Credo che almeno per quanto riguarda Allah, come per il Dio come lo intendiamo noi, l'unica cosa sia pregare... .

Anonimo ha detto...

good start