mercoledì 2 luglio 2008

DAL PAKISTAN...

ISLAMABAD, PAKISTAN 24 giugno 2007: Bashiran Bibi, 45, da Sukhiki della regione del Punjab, mostra le deformazioni procuratele circa 25 anni fa da suo marito e sembra con la complicità dei suoceri a causa di problemi sorti nel vivere insieme fra più famiglie.
Per riuscire a produrre un risultato così devastante, sembra che la povera Bashiran Bibi, non solo sia stata gettata nel fuoco, ma su di lei abbiano usato anche dell’acido corrosivo.
Da allora pur vivendo fra atroci sofferenze, ha messo alla luce 5 bambini con il marito autore di tanta atrocità e ancora si occupa di accudire la famiglia.
L’Associazione Depilex Smileagain, un'organizzazione non governativa sta aiutando il suo recupero sia per fornirle una formazione professionale che chirurgia ricostruttiva

Il Pakistan, insieme all'India e al Bangladesh, è tra i luoghi dove la pratica dell'acidificazione delle donne è più diffusa. Non ho intenzione di inserire la foto del volto DEVASTATO di Bashiran, ma se avete lo stomaco molto, molto, molto forte, potete vederla qui sul blog di "Listrata".

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ho visto le immagini.
Buon Dio.
un uomo(?) le ha fatto questo?
non basterebbero 10 pagine per descrivere quello che IO farei a lui e ai suoi complici...
CAPOSKAW

Alessandra ha detto...

Pare con la complicità dei suoceri, c'è scritto... . Comunque persone che di umano hanno solo le sembianze!
Si aggiunga il fatto che le donne acidificate, che vengono chiamate "donne-scimmie" (ma una scimmia ha il naso, questa poveretta non l'ha più!)vengono poi emarginate dalla società perchè, come spesso accade, ritenute responsabili di quanto è stato loro fatto, non vittime!