martedì 23 settembre 2008

LA TRAGICA STORIA DI SADIA


Lunedì 22 ottobre 2007, la nostra compagna di classe ed amica, Sadia Sheikh, belga d' origine pakistana, è stata selvaggiamente abbattuta per avere rifiutato il marito pakistano che si voleva imporle. Sadia aveva 20 anni, sgranocchiava la vita con i denti ed era piena d' ambizione, era come tutte le giovani donne della sua età, viveva all' occidentale senza tuttavia avere abbandonato la sua cultura. Di fronte ad un marito che le si voleva imporre, prese il coraggio a due mani e lasciò il domicilio familiare. Sadia viveva la sua vita come lei l' intendeva anche se la separazione familiare sarebbe stata penosa. Dopo enorme insistenza da parte dei familiari, ritornó per rendere piccole visite. Ma ahimè mentre era ad una cena familiare il 22/10/2007,si ritrovó di fronte a l' arma di suo fratello . Sadia forte e coraggiosa si è battuta fino al 24/10/2007, giorno in cui è morta… . Il caso di Sadia è tutt'altro che isolato... .
Sadia è la ragazza che si cita nel post precedente, dedicato al libro di Karima.

Preso dal blog dedicatole: http://sadia12.skyrock.com/4.html (Fonte: "Scettico").

6 commenti:

bibi ha detto...

bello il tuo blog, anche se molto triste ;-(...

se c'è qualcuno che potrà pian pianino dar uno scossone all'Islam, verrà sicuramente dalle donne (ps: sto scrivendo una serie di posts sul mio blog trattando proprio le ragioni di base "teologiche" della situazione delle donne).
ciao
bibi

Alessandra ha detto...

Grazie, Bibi. Verrò a vedere: mi dai il link? Bèh, se guardi indietro, non ci sono solo post tristi sul mio blog: uno degli ultimi parla di Nabila, la prima musulmana nell'esercito italiano che, nata in Italia, si è integrata perfettamente ed è stata sostenuta dalla famiglia quando sognava di far parte degli alpini e adesso ce l'ha fatta! Voglio far capire che non ci sono solo donne musulmane e arabe oppresse, ma neanche tacere sui molti casi in cui loro sono... .

Anonimo ha detto...

Spero davvero che l'amore possa vincere anche in casi come questo, ed in certa gente fanatica e irrazionale. ciao e se vuoi passa a dare un'occhiata al mio blog, sarei lieto anche di fare uno scambio link se ti dovesse piacere. buona serata!

Andrea

http://andreaelpablo.splinder.com

Anonimo ha detto...

E' una storia molto triste, ma hai fatto ugualmente molto bene ad inserire questo post. Il tuo blog è molto interessante, provocherà tristezza, ma non puoi fare diversamente. La realtà va descritta per quella che è anche nei suoi contorni peggiori.
Ciao a presto

Paolo Borrello
www.paoloborrello.ilcannocchiale.it

bibi ha detto...

Alessandra
ecco il link...

kiki-e.sosblog.com

buona continuazione a Te e a tutti!
bibi

Alessandra ha detto...

Grazie, Bibi, ma ti ho già "trovato". Torna a trovarci anche tu! :-)