venerdì 12 settembre 2008

LA CIRCONCISIONE FEMMINILE

“(…) La circoncisione femminile è Sunnah; non è né una cattiva pratica né dannosa, se viene fatta con moderazione. Quando vengono praticate forme estreme di circoncisione femminile, può risultare un danno.(…) Nel caso delle donne, questo serve ad uno scopo utile che è di ridurre il desiderio. Questa è la ricerca della perfezione, non la rimozione di qualcosa di dannoso. (…)
Il Messaggero di Allah (salla Allahu alayhi wa sallam) disse alla donna che faceva le circoncisioni: “Lascia qualcosa che sporga e non andare agli estremi nel taglio. Che faccia apparire il suo volto più luminoso e sia di maggiore piacere per suo marito”. Questo è poiché il proposito di circoncidere un uomo è di renderlo pulito dall’impurità che può raccogliere sotto il prepuzio. Ma il proposito di circoncidere le donne è di regolare il loro desiderio, poiché se una donna non è circoncisa il suo desiderio sarà violento. Da qui le parole “O figlio di una donna incirconcisa” usato come un insulto, perché la donna incirconcisa ha un desiderio più potente. (Fonte: "Unpoliticallycorrect", pezzo delirante scritto da due "italiane ritornate all'islam" su fussilat.splinder.com.)
Perciò le azioni immorali sono più comuni tra le donne dei Tatari e dei Franchi, che non sono trovate tra le donne musulmane. Se la circoncisione è troppo severa, il desiderio è indebolito completamente, che è spiacevole per l’uomo; ma se è tagliato senza andare agli estremi in ciò, il proposito sarà raggiunto, che è la moderazione del desiderio. E Allah conosce i meglio”. (...)

nota personale: come si evince da quanto sopra, la circoncisione femminile islamica non ha nulla in comune con le barbare usanze tribali quali la clitoridectomia (asportazione del clitoride) e l'infibulazione (asportazione del clitoride, delle piccole labbra, di parte delle grandi labbra, cucitura della vulva); è una Sunnah (non un obbligo) che prevede un taglio quasi simbolico di un piccolissimo pezzettino della punta del clitoride al fine di evitare l'eccesso nel piacere sessuale della donna. Fonti mediche negano un possibile danno causato da ciò. Wa Allahu a'lam.”

8 commenti:

vitu ha detto...

Ciao,la fussilat la conosco bene,é completamente suonata,come tutte le sue sorelle ritornate all'islam d'altronte.Tratto spesso sul mio blog argomenti sui convertiti Italiani,e sull'islam in generale,vieni a commentare se ti va,c'é pane per i tuoi denti.

Ciao

http://scettico72.splinder.com/

Alessandra ha detto...

Bella lì, adesso ci vengo, grazie! :-)

MujahidaMuslima ha detto...

Ridicolo tanto quanto blasfemo, si commenta da solo questo insulso blog di "italiane suonate", come d'altronde tutti gli Islamofobi.
Comunque grazie...è un bene che i nostri deliranti post vengano diffusi, in una maniera o in un'altra.
Buona paura dell'Islam.

Alessandra ha detto...

Ah,certo, cara la mia "combattente": tu consideri senz'altro meno blasfemo il fatto che si violi il corpo della donna in nome di una religione! Complimenti!

vituccio ha detto...

no alessandra, la mujahida non é Amina,ma fa lo stesso, é una sua amica fatta della stessa pasta..si commenta da sola.

ciao

Anonimo ha detto...

La ciconcisione femminile e l'infibulazione sono barbarie.
Perchè non evitano anche il piacere dei maschi, non solo con la circoncisione, ma proprio tagliandoglielo a mettà inserendo loro un catetere !!!!!! Loro hanno le norme igieniche da rispettare .......ed una donna che norme igieniche può rispettare quando la chiudono più o meno tutta ???? Ricoverateli tutti in manicomio e buttate via la chiave.......

Anonimo ha detto...

Con la scusa della circoncisione (fatta anche pemotivi igienici) gli uomini cirocncisi ..... si lavano poco o niente !!! Valutate voi e poi , sono molto rudi nell'atto perchè hanno problemi di sensibilità..... provare per credere e.... scappare di corsa !

interscienze ha detto...

Un aiuto alla comprensione della questione delle circoncisione femminile:
SUL MIO CORPO - La circoncisione femminile in un'analisi di contesto