mercoledì 14 maggio 2008

SEMPLICEMENTE VITTIMA


Lorena Cultraro, 14 anni, non era araba, non era musulmana. Era italiana e abitava a Niscemi in provincia di Caltanissetta. Dopo tredici giorni dalla sua scomparsa è stata ritrovata morta in una cisterna, con il corpo a pelo d'acqua, legato a un sasso. Visibili i segni di strangolamento e di bruciature, perchè gli assassini avrebbero voluto occultare in questo modo il cadavere della ragazzina. Sono stati fermati tre minorenni e uno di loro sarebbe stato il fidanzatino di Lorena. "Ci ha detto che era incinta di uno di noi e abbiamo perso la testa", hanno ammesso i ragazzi.
Quando ho letto la notizia e le presunte motivazioni dell'omicidio, mi è tornata in mente Jennifer Zacconi, ventenne della provincia di Venezia, barbaramente uccisa al nono mese di gravidanza per mano del fidanzato, già sposato e con figli.

Quando si tratta di violenza sulle donne, il mondo è tragicamente paese.


4 commenti:

Ombra ha detto...

Uccidere è una cosa terribile, eppure si uccide e si uccide spesso, anche per futili motivi.
E' una cosa incredibile.

il Cialtrone ha detto...

Giusto, ombra ... anche per futili motivi. Ma io sottolinerei la profonda differenza tra un'uccisione partorita dall'errore da quella partorita per imposizione divina.
Punibile la prima, ineluttabile la seconda (nel senso che se anche tu, infedele, punisci l'Unto che ha ucciso secondo la tua legge, egli non può capire, non condividerà, non accetterà mai, ché la sua Legge è quella divina).
m.

Alessandra ha detto...

Ombra: faccio sempre più fatica a leggere e sentire fatti di violenza così barbara. Nella mia famiglia, fino a non molto tempo fa, era soprattutto mia madre che chiedeva di "cambiare canale". Mi arrabbiavo, "perchè se anche cambi canale,non è che i fatto non sia successo!". Adesso lo faccio anch'io.
Mauro: naturalmente sono d'accordo con te. Tra un delitto per errore e per "imposizione divina", c'è una sostanziale differenza. Di più: direi quasi abissale!!! Da noi è anche molto più facile che vengano puniti e adeguatamente mentre nei Paesi islamici, spesso e volentieri... NO COMMENT!). Però certi fatti, in quanto tali, mi danno da pensare una cosa molto ovvia: la violenza sulle donne c'è dovunque. Non solo Lorena è stata ammazzata per futili motivi ma, a sentire uno dei tre ragazzi fermati, lo è stata per "quel" futile motivo (sempre che fosse davvero incinta, tra l'altro...).

Alessandra ha detto...

Un'altra cosa: ho scritto questo post su Lorena anche per riflettere sul fatto (ovvio pure questo) che le donne "arabe e/o musulmane",sono anche loro DONNE. Indipendentemente da questa, che rischia a mio avviso, di diventare un'etichetta. Mentre ci sono sono altre donne che di fatto, come loro, subiscono violenza in quanto donne.