martedì 13 ottobre 2009

IRAN: IMPICCATO, MOGLIE DA LAPIDARE.

Lui per adulterio, lei per prostituzione. La causa: poverta'

(ANSA) - TEHERAN, 7 OTT - Un uomo e' stato impiccato per adulterio, sua moglie dovrebbe essere lapidata per essersi prostituita a causa della poverta'. L'uomo, Rahim Mohammadi, e' stato impiccato ieri a Tabriz, nel nord- ovest del Paese, senza che fosse informata la famiglia o il suo avvocato. Sua moglie, Kobra Babai, dovrebbe invece essere messa a morte per lapidazione. Il marito la fece prostituire con 30 o 40 uomini, pur di avere denaro. A sua volta Rahim avrebbe avuto rapporti con una donna e un uomo.

Poi: Iran, in carcere da 52 giorni la traduttrice di "El Mundo" .

Donne iraniane emancipate. La fantasia della manipolatrice di intervisteEcco un esempio della tattica di Farian Sabahi .

Nuova ordinanza anti-burqa a Drezzo‎ .

Padova: picchiate due ragazze perché lesbiche .

18 commenti:

V ha detto...

Alessandra hai una mail...

Alessandra ha detto...

Ciao V... Mi puoi scrivere a: alessandra.boga@gmail.com.

Vituccio-Francesca ha detto...

No no Alessandra,sono Vituccio,ti ho inviato una mail...

incapervinca ha detto...

Ciao Alle ti segnalo questo articolo :

http://www.giornalettismo.com/archives/39246/la-mandorla/

Alessandra ha detto...

Ok, Vituccio.

Grazie, Inca.

Alessandra ha detto...

Ah, ma ho letto "La mandorla": è anche nell'elenco dei libri del blog! Complicato, ma interessante. Lo consiglio.

Anonimo ha detto...

un momento... hanno lapidato il pappa, e questo è ok, ma vogliono impiccare la moglie? se la signora non gli obbediva, cosa gli capitava?
la pseudo giustizia musulmanica è contorta assaii...
primo capo

Alessandra ha detto...

E non è la sola. Per esempio, alla fine del 2005, Leyla Mafi, sempre iraniana, ragazza disabile psichica, ha rischiato l'impiccagione perchè la madre la faceva prostituire e da quando aveva 8 anni. a NOVE (età in cui le Iraniane diventano maggiorenni, mentre, discriminazione anche in questo, i ragazzi lo diventano a 15) ha avuto il primo figlio ed e' stata condannata a 100 frustate con l'accusa di prostituzione. Poi è stata venduta ad un afghano a 12 e la madre di lui ha continuato a farla prostituire. Non è finita: A 14 anni ha avuto altri due figli ed e' stata
condannata di nuovo a 100 frustate. Infine, e' stata venduta a un altro
uomo. Vedo notizie di una revisione del caso (bontà della giustizia della Repubblica Islamica) perchè la poveretta era appunto disabile mentale e non credo si sia saputo più niente.

Mella ha detto...

Come già detto e documentato da me, La mandorla è una bufala colossale, scritto da un uomo, pieno unicamente di fantasie maschili, dalla TOTALE sottomissione della donna, fino al punto di infilarle in bocca un carbone incandescente che le impedirà per sempre di parlare normalmente, e lei gliene è grata, al cornificarla di fronte ai suoi occhi, all'ignorarla per mesi, al prenderla e lasciarla come e quando vuole lui. Un'opera schifosa e immonda come solo un maschio feticista pervertito psicopatico può scrivere.

Alessandra ha detto...

Mi ricordo del tuo post, ma non sono convinta che sia stata scritta da un uomo.

Alessandra ha detto...

Comunque posso mettere la tua stroncatura? Poi chi se lo vuole leggere, se lo legge, altrimenti niente... .

Mella ha detto...

Cioè tu sei convinta che una donna possa sentirsi talmente realizzata e felice nell'essere usata come il più miserabile degli oggetti, tradita, seviziata, abbandonata, ignorata, calpestata, torturata psicologicamente e fisicamente, al punto da decidere di scrivere un libro per raccontare quanto è bello tutto questo? Sei convinta che una donna possa godere fino all'orgasmo nello strapparsi con la ceretta i peli della passera, compresi quelli della mucosa interna? Sei convinta che una donna possa provare eterna gratitudine per l'uomo che prende con le pinze dal caminetto un carbone incandescente e glielo infila in bocca perché così adesso si sente veramente e completamente sua?

Mella ha detto...

Ah, puoi mettere tutto quello che vuoi: chiunque lo leggerà non potrà che prendere atto che tutto quello che ho scritto è la sacrosanta verità!

Alessandra ha detto...

Nel modo più assoluto NO!!!! :-(((( Ma il senso della storia, non era che lei dopo tutte quelle violenze, si rendeva conto che la "mandorla" era una valore, poteva darle potere sugli uomini? Certo che se una deve passare attraverso tutte quelle oscenità per... .

Ok, a proposito de "La mandorla":

http://www.ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it/.../la_mandorla.html

inc@ ha detto...

Stiamo parlando dello stesso libro ? Il carbone incandescente non lo ricordo nel testo.
I sentimenti descritti secondo me sono femminili se poi è una bufala complimenti è fatta bene.

Alessandra ha detto...

Quello non me lo ricordo neanch'io, ma il libro è lo stesso. Sottoscrivo sugli eventuali complimenti per la bufala !!!

Mella ha detto...

Interessante il fatto che non ricordiate proprio quello che è il vero culmine del libro! Potere della mandorla? Quello è un inno al potere dell'uccello, potere totale e assoluto come totale e assoluta è la sottomissione della donna, lui che scopa un'altra davanti ai suoi occhi e lei soffre ma tace perché il padrone è lui, lui che comincia nella sua bocca e finisce in quella di un'altra, e lei soffre ma tace perché il padrone è lui, lui che sparisce per mesi - potendo tranquillamente fare a meno della sua mandorla - e lei soffre ma tace perché il padrone è lui, lui che la umilia in privato e in pubblico in tutti i modi possibili e lei soffre ma tace perché il padrone è lui ...
Dubito che una intera congrega di imam avrebbe saputo fare di meglio in fatto di fallocrazia!

Mella ha detto...

Ah, dimenticavo. Dell'autore di questa montagna di spazzatura è notevole anche la strepitosa conoscenza del mondo arabo-islamico, visto che crea il personaggio del cugino, che la induce a mostrare la passera a tutti i suoi amici perché vuole tirare su un po' di soldi per comprarsi il pallone e per questo fatto, per averla mostrata a tutti, le tributerà poi eterno RISPETTO.