mercoledì 10 febbraio 2010

LA SPOSA E' BRUTTA, NOZZE ANNULLATE

Dubai, lui la vede solo all'altare.

Un ambasciatore arabo di Dubai ha ottenuto l'annullamento delle promesse di nozze, poichè una volta arrivato all'altare ha scoperto che la donna, destinata a stargli accanto per tutta la vita, era strabica e barbuta. L'uomo sarebbe stato raggirato dalla suocera che, negli incontri per combinare il matrimonio, gli aveva mostrato le foto di un'altra figlia, mentre la futura sposa, nei rari appuntamenti, indossava sempre un velo che le copriva il volto.
Nel matrimonio arabo i primi approcci e accordi vengono combinati proprio dalle madri. (Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/ )

Nelle poche occasioni in cui i due fidanzati si erano potuti incontrare, la giovane donna indossava il niqab, il velo tradizionale. Per il futuro sposo era stato quindi impossibile verificare la bellezza della ragazza. L'uomo è rimasto molto sorpreso di scoprire che la donna non assomigliava affatto alle foto che aveva visto e ha subito fermato la cerimonia. Il diplomatico si è quindi rivolto al tribunale per chiedere l'annullamento della promessa di nozze ed un risarcimento per danni morali. Il giudice, secondo il quotidiano "Gulf News" che riporta la vicenda, ha esaminato il caso e ha concesso l'annullamento dell'unione ma non la restituzione di regali e gioielli, per un valore di circa 100.000 euro, donati alla donna durante il fidanzamento.

45 commenti:

Vituccio ha detto...

Alessà,questa notizia é un capolavoro.

Finalmente il burqa non serve neanche ai "mostri".

Vituccio

Alessandra ha detto...

Sono felice che ti piaccia! Effettivamente è succosissima, imperdibile! :-)

Vituccio ha detto...

Tu cosa pensi che la mammina gli aveva messo il burqa per convinzione religiosa o sospettava già dei futuri pregiudizi che gli avrebbero recato le bellezze naturali della pia figlioletta?

(:-)

Alessandra ha detto...

Ho il forte sospetto che sia la seconda!

The Force of Reason ha detto...

A Dubai forse avrebbe trovato marito anche Rosy Bindi...
sarà per questo che è favorevole al burqa?

Michiamomari, e ha detto...

..ci tenevo a commentare questi ultimi post, e posto infatti il mio terzo commento - purtroppo per divagare come preferirei nn fare...
La notizia infatti è disgustosa, come sono disgustosi ogni maschilismo e ogni violazione (e per questo apprezzo il tuo lavoro). Ma per la STESSA ragione coglie una nausea improvvisa vedere questo commento:
"A Dubai forse avrebbe trovato marito anche Rosy Bindi... sarà per questo che è favorevole al burqa?"

.. a cui contrappongo le parole già GETTATE AL VENTO da Valeria Coiante: "finché anche sugli argomenti che riguardano semplicemente i diritti della persona, ci si continuerà a schierare su posizioni ideologiche, non credo riusciremo mai ad andare avanti. Né tantomeno ad aiutare chi vede i propri diritti violati".

Ma aggiungo: spiace dirlo, ma questa frase da maschilista senza cervello, né educazione, è anche inutilmente bugiarda (o dettata da ignoranza irresponsabile).. infatti la Bindi non è affatto a favore del burka.
Il fatto che sia "brutta" poi.. nn mi trova d'accordo, ma anche se lo fosse che argomento è? essendo da incivili deficienti osservarlo, di fatto inchioda a una figuraccia chi lo fa.

Cos'è, la "forza della ragione" che spinge dei commentatori così fini? o un humour così fine che nn esiste? sono cose che semplicemente nn si dicono.
Così come mai, beninteso, la forza della ragione può trovare accettabile dare del "nano" a nessuno.

Alessandra ha detto...

Vero, nonostante tutto, eviterei frasi maschiliste su Rosy Bindi o un'altra donna. Non è la stessa cosa di un hijab o di un niqab, indigna che una donna occidentale o semplicemente LIBERA, li sostenga, ma cerchiamo, scusa Force, di evitare luoghi comuni... .

estersambo ha detto...

ciao, scusa se mi permetto Michiamopmari, ma è anche però assurdo che tu ti metta a sigillare le "argomentazioni di pancia" di un anonimo con un "non si dice" ... chi l'ha scritto è sicuramente una persona adulta e si prenderà le responsabilità di quello che scrive, secondo me era solo ironico ( di cattivo gusto se vuoi, hai tutte le ragioni di pensarlo) ma dall'argomentare in maniera più intelligente al bacchettare e rimproverare mi sembra ci sia un'abisso.
Ciao

Vituccio-Francesca ha detto...

Cosa vuole la Mari un dialogo interreligioso?

Vituccio

Alessandra ha detto...

Credo che un dialogo interreligioso, inteso come dialogo tra PERSONE di religioni differenti, sia ciò che auspichiamo in molti.
Riguardo al commento di Force, è quello che dicono in tanti su Rosy Bindi: come ho detto, lo eviterei perchè denota maschilismo, ma anche vero che lascia il tempo che trova ed è chiaramente un commento di pancia. Quando Tartaglia ha colpito Berlusconi con la statuetta del Duomo e lei l'ha sostanzialmente giustificato o comunque non ne ha preso nettamente le distanze, io stessa ho detto che dava ragione alle affermazioni ben poco galanti che il Presidente del Consiglio le aveva rivolto in precedenza!
Ora torniamo, per favore, alla povera ragazza barbuta e strabica che ha perso il marito... per aver indossato il niqab per volontà della madre!

estersambo ha detto...

..magari invece la barba l'ha salvata ..pensa che barba stare sposata a uno che guarda il pelo nell'uovo (anzi: i peli!)

Gioia ha detto...

si, in questo caso anche secondo me forse la barba (e il velo) le han fatto un favore, alla tipa. Riguardo a disapprovare il commento di Force of reason (a parte che fare uscite di pancia c'entra poco col nome..) non mi sembra bacchettare.. allora scusa, non si può più criticare niente. Anche perché quella non è una semplice battuta, ma per molti una linea politica bella e buona.
Così come, in fondo, è una linea precisa dire: "gli insulti, specie sui difetti fisici, non possono essere parte di nessun metodo politico civile".
Si può obiettare, ma io per esempio concordo, si vede che sono bacchettona anch'io. E infine fa tutto parte dell'usare il corpo della gente come campo di battaglia, un argomento ben connesso al burqa.

Anonimo ha detto...

michia, ma chi te lo fa fare di essere così tignosa?
queste battute offendono solo chi ha il cervello imbottito di fuffa politically correct...
o per caso fai parte della categoria di femministe sadomaso (quelle che schifano i maschi bianchi e adorano quelli abbronzati)?
primo capo

Annamaria ha detto...

...perchè per essere femministe vere bisogna schifare per forza qualcuno? Perchè se uno nn schifa i bianchi, schifa quelli "abbronzati"...ma che razza di argomentazioni, per favore!!
Se avesse detto la stessa cosa riferendosi alla Gelmini, per esempio, per te sarebbe stato lo stesso?Non credo. Perdonami, non credo.

Mella ha detto...

... altare?
(P.S.: la battuta su Rosy Bindi è oscena)

Anonimo ha detto...

link sulle femministe tignose:
http://www.legnostorto.com/index.php?option=com_content&task=view&id=18107&Itemid=29
quando sento parlare di femminismo storico, mi balza sempre all'occhio questa roba...
femministe storiche che non sprecano una parola sull'infibulazione.
primo capo

Vituccio-Francesca ha detto...

Nessuna intransigenza per quelle che non tengono una posizione ferma sul burqa.Punto.

Vituccio

The Force of Reason ha detto...

Ciao Alessandra,
non immaginavo che una battuta potesse scatenare tanto casino, perché di una battuta si tratta su un fatto che aldilà dei risvolti drammatici che ben conosciamo (e dei quali mi sono più volte espresso "seriamente") è senza dubbio grottesco.
Detto ciò, visto che c'è chi si fa venire la nausea per questa enorme offesa (ma non esita a definirmi maschilista, senza cervello né educazione), qualche precisazione:
- che l'ex ministro sia favorevole al burqa è cosa nota e già da qualche anno quindi posso ricambiare senza problemi l'accusa di ignorante irresponsabile (http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_09/burqua_prefetto_veneto_bindi.shtml);
- qualcuno che forse può essere definito un po' maschilista, ma sicuramente non senza cervello nè educazione la definì più bella che intelligente: lei non perse tempo nel dimostrare quanto avesse ragione (http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Bindi-Berlusconi-eviti-di-fare-la-vittima-Pdl-lattacca-Assurdo-Bersani-si-dissoci_4106278251.html)

Quando sarà passata la nausea, lei che non è maschilista, ma educata e intelligente, due parole serie sulle offese (quelle si, reali) che subiscono le donne islamiche è in grado di esprimerle?
Oppure è troppo occupata a difendere le nostre libere e democratiche politicanti?
Ciao Rosy

Alessandra ha detto...

Force, neanch'io pensavo che la tua battuta avrebbe suscitato tutto questo casino! Non l'avrei neanche commentata se non l'avesse fatto Mari, visto che comunque di battuta si tratta, per quanto non mi sia piaciuta.
Ha fatto più discutere quella, del post stesso !!!
E' un fatto il silenzio delle femministe su certi temi.

Mella, in effetti che si parli di "altare", fa sorridere.

Per quanto riguarda barba (e niqab) penso anch'io che le abbiano fatto un favore, evitandole di far sposare quell'uomo. La ragazza si è comunque trovata, una volta svelata, in una situazione, imbarazzante, a causa del raggiro da parte di sua madre. E' una vittima.

Vituccio-Francesca ha detto...

Ok Alessandra,é una vittima. E cosa denunciamo per questo?

Non é certo la Rosy!

Chi, il machismo arabo o il corano?

Chi sà rispondere?

Vituccio

Alessandra ha detto...

Il machismo arabo, le donne che, diciamo così, lo assecondano, come la madre della ragazza, l'uso del niqab per un inganno.

Annamaria ha detto...

Il machismo, come dici tu, e non solo arabo, ma quello che nasce da sobstrati culturali a cui anche le religione ha dovuto "inchinarsi" e che alcune guide "spirituali" hanno utilizzato a loro uso e consumo.

Mella ha detto...

A Vittorio Sgarbi, autore della squallida battuta, si potrebbe fin troppo facilmente rispondere che lui è più incensurato che intelligente. Quanto a Berlusconi, incapace perfino di inventarsi le battute da solo (kapò e palpatine a parte) e costretto a riciclare quelle altrui, direi che è meglio lasciar perdere, perché non posso scendere così in basso da rispondere a un individuo simile.

Francesca ha detto...

Il machismo arabo? non ci siamo.

Bisognerebbe che voi lo chiedeste alle donne che vivono nei paesi che applicano la legge coranica per sapere se si tratta di machismo o sunna.Ma prima di partire dovreste leggervi per bene il corano...che molte tra voi-"sfortunatamente"-non conoscono i riferimenti che permettemo a queste donne, meravigliose cose.

Omettete anche di dire che la donna musulmana di cui è questione è colei che accetta la legge coranica (e non il machismo del marito che non esiste ancora)e che sarà completamente obbediende e sottomessa al suo futuro marito conformemente alle ingiunzioni del corano...e non al machismo.

Il machismo individuale é una cosa,il corano un'altra,ed é da quest'ultimo che derivano il 99% dei problemi delle donne nel mondo arabo-musulmano.

Francesca

Mella ha detto...

E chi ha fabbricato un corano che dà all'uomo ogni potere sulla donna? Chi ha fabbricato un corano che ordina alle donne di tacere e subire? Chi ha fabbricato un corano che ordina al marito di picchiare la moglie "disobbediente"? Chi ha fabbricato un corano che autorizza gli uomini a scoparsi le bambine? Chi ha fabbricato un corano che dà al marito il diritto di ripudiare la moglie e non viceversa? Eccetera eccetera.

Francesca ha detto...

Ecco hai capito tutto: é al corano che dobbiamo attaccarci oggi.

Meglio eliminare lui o gli uomini?

Eliminandolo,potremmo fare aprire gli occhi ed il mondo a una buona parte delle donne e uomini...che il resto degli uomini crepino nel loro machismo poi,poco importa.Non credi?

Mella ha detto...

Eliminando il corano restano gli uomini che lo hanno fabbricato a loro immagine e somiglianza ...

Alessandra ha detto...

Francesca, d'accordo, la colpa è evidentemente anche del Corano e la Sunna (di questa in particolare, visto che qui si parla di niqab). Ma in fondo di cosa stiamo parlando? Il post non fa forse riferimento all'integralismo islamico?! L'islam non è nato in contesto arabo? Nel mondo arabo non c'è machismo? Quindi anche se dico machismo arabo, che Vituccio aveva chiamato in causa, è evidente che in questo caso si si tratta anche di integralismo islamico: l'uso e l'imposizione del niqab non è integralista? E' evidente che cosa stiamo denunciando!!!

Annamaria, ma a me risulta che Dubai sia un Paese arabo, l'ambasciatore sia arabo, araba la sposa mancata, la sorella della sposa mancata (e che l'uomo avrebbe preferito) e la madre delle

Alessandra ha detto...

Francesca 2: comunque saprai meglio di me che, in particolare il niqab, non è un obbligo e che c'è solo un detto di Maometto che dice «Durante l' Hajj una donna non deve coprire il suo viso col niqab, né indossare i guanti», facendo intendere che altrimenti veniva usato (anche dalle sue mogli), ma non si tratta di un obbligo. Poi in questo caso è stato usato per far credere che una sposa fosse un'altra... .

Anonimo ha detto...

"E chi ha fabbricato un corano che dà all'uomo ogni potere sulla donna? Chi ha fabbricato un corano che ordina alle donne di tacere e subire? Chi ha fabbricato un corano che ordina al marito di picchiare la moglie "disobbediente"? Chi ha fabbricato un corano che autorizza gli uomini a scoparsi le bambine? Chi ha fabbricato un corano che dà al marito il diritto di ripudiare la moglie e non viceversa? Eccetera eccetera."

berlusconi?

dato la monomania demente della sinistra, mi aspettavo che lo dicessi.
primo capo

Alessandra ha detto...

Ma i non musulmani non credono che il Corano sia stato rivelato, quindi possiamo anche dire che è stato fabbricato dagli uomini. L'islam ha migliorato la situazione della donna all'epoca: sappiamo che vieta di uccidere le bambine (che spesso, in quanto femmine, venivano sepolte vive)perchè non si può contestare quello che Allah ha donato (mica per altro!), ha permesso alle donne di ereditare, ha limitato a 4 le donne che un uomo può sposare e prevede che tutte vengano trattate con equità (posto che già sposarne più di una, è iniquo!)... . Tuttavia credo che l'islam non avrebbe potuto attecchirire in un contesto diverso.
Una cosa, purtroppo il machismo non interessa solo gli uomini, ma come ho detto, purtroppo può essere assecondato anche dalle donne, come la madre di questa ragazza. Interessante poi che siano proprio le madri ad attuare i primi approcci di un matrimonio combinato.

estersambo ha detto...

purtroppo è spesso l'unica libertà che rimane alle donne nei paesi più integralisti, corrisponde a una specie di intervento da parte della madre verso un'organizzazione socialfamiliare, l'unico momento in cui le donne decidono, mettono bocca ecc..un'abominevole imprenditoria femminile

Alessandra ha detto...

Di fatto sì.

Anonimo ha detto...

Non capisco quale il vostro problema ????

Alessandra ha detto...

Il problema è che una madre ha usato un niqab per scambiare una figlia con un'altra con il futuro sposo. Il problema è che il niqab, a meno che una non sia fanatica, è una costrizione e può venire usato anche per ingannare.

Annamaria ha detto...

E il tuo problema, Anonimo, qual è?

Mella ha detto...

Ahiahiahi questa Annamaria che mi toglie le parole di bocca! (eh sì, deve averne parecchi, effettivamente, di problemi l'amico)

Alessandra ha detto...

Mi sa che è un'amica. Ancora Fatima. La cosa triste è che non sa neanche lei quali siano i suoi problemi... .

Mella ha detto...

Ah beh, se è lei e una volta si firma e una no, allorai suoi problemi sono ancora più grossi ...
Voglio comunque rispondere alla domanda su qual è il nostro problema: il nostro problema è che qualunque violenza, qualunque ingiustizia, qualunque sopruso, qualunque umiliazione inflitta a un essere umano, anche se non ci riguarda di persona, ci tocca. Per questo burqa e dintorni è un nostro problema, anche se nessuna di noi ha un marito che glielo impone, o che le ha fatto un tale lavaggio del cervello da convincerla di averlo scelto spontaneamente.

Anonimo ha detto...

Cara alessandra, non si permette di accollarmi tutti i anonimi, un pò di civiltà! Grazie, punto 1, et punto 2, qualquno di voi ha letto il Corano, beh, leggetelo e dopo potete dare le vostre opinione, non è cosi che si fa un dibattito, se lo vogliamo chiamarlo cosi. Il Corano e tutt'altro. Il Corano da tutti i diritti alla donna che nemeno potete immaginare: che deve essere alla pari dell'uomo in tutto, nella sua emancipazione, cultura,diritti e vi diro di più anche come il uomo la deve trattare all letto, vi farete sicuramente una risata, guardate a che punto è arrivato il Corano. Quello che vedete e sentite è mal interpretazione di quello che è scritto sul libro sacro. Dunque se potete chiamate la Moschea di Roma è fatte inviare una copia del Corano è gratis, anzi vi dò anche il tel:068082167. Come sono sicura che nella Bibbia non è scritto che un cristiano ammazza la gente e con 1 confessione dal prete gli viene perdonato tutto. Dunque è molto belle e troppo facile connetersi e battere a machina tante belle parole !!!! poi ne possiamo pure parlare .

fatima ha detto...

è stato un errore al posto del mio nome Fatima è uscito anonimo

Alessandra ha detto...

Fatima, ok, non eri tu l'Anonimo. Pardon. Comunque mi interessa il tipo di commento.
Tu ci esorti a leggere il Corano: certi che frequentano il mio blog l'hanno letto tutto, conoscono la Sunna, eppure pensano male dell'islam.
Ma a proposito del Corano: si parla del niqab e soprattutto di obbligo del niqab (perchè è del niqab che si parla nel post)? Neanche per sogno! Io ho anche citato un hadit (Bukhari) di Maometto che lo vieta durante l'Hajj .
Rispetto all'epoca pre-islamica, in quella zona dove è nato, l'islam ha migliorato la situazione della donna. Però forse ora siamo nel 2010 e quei miglioramenti sono, come dire... superati !!! Poi guardiamo in faccia la realtà una buona voltà!
L'uomo della strada non ha certo voglia di mettersi lì a sfogliare il Corano e studiarsi la Sunna, ma guarda i fatti (cosa d'altra parte fa chi ha un minimo di onestà). Meno che mai ha voglia di rivolgersi a una moschea e, vista la realtà della stragrande maggioranza delle moschee in Italia, è meglio così!
La Bibbia, per un cristiano, è anche Vangelo e penso che anche un assassino possa venire perdonato, da un prete, se si pente. Ciò non significa che non debba pagare.
Comunque visto che nessuno di noi secondo te ha letto il Corano e solo dopo ne posssiamo parlare, ti invito a frequentare gente con cui poter parlare... .

Annamaria ha detto...

...e magari, cara Fatima, anche a leggere la Bibbia prima di parlare, così saremo tutti "informati" sull'argomento.
Grazie

fatima ha detto...

Quello che vorrei dire, che non dovete mischiare i musulmani con i estremisti,usò proprio questa parola, è una cosa FONDAMENTALE, perchè è questo che succede purtroppo, la maggior parte di noi "moderati" lo fà e prende le distanze, non potete cambiare le cose in 24ore, perchè non fatte che accendere un gran fuoco. Non potete immaginare quando sono avvelenata per quello che succede alle donne arabe musulmane e a tutte le donne in generale,quando subiscono qualsiasi violenza. Dunque,il gran fastidio che mi fà nervosire è quando dite che il Corano dice questo o quello, ecco perchè ho detto l'altra volta che nemmeno i grandi uomini arabi "studiosi" nella materia sanno interpretare bene il Corano. Dunque, cerchiamo di discutere in modo intelligente senza offendere nessuno, perchè nessuno di noi, potrà in pochissimo tempo capire la profondità della culture di altrui. Poi, io non faccio come la sbai chi attacca l'Islam in modo selvaggio, fosse al posto suo, troverai un altro modo più pacifico a spiegare il vero Islam, ma visto che anche lei confonde il velo con il burqa, non dico più niente.
fatima

Alessandra ha detto...

Fatima, vedo ora il tuo commento. Se segui il mio blog, dovresti sapere che io per prima cerco di "non mischiare i musulmani con estremisti" (che altra parola vorresti usare se non questa, in effetti?). Però bisogna prendere atto che questi estremisti islamici per primi generano confusione tra loro e i "moderati". Capisco tutto, ma se lo fanno dei musulmani, non si può neanche avere la CODA DI PAGLIA con chi musulmano non è e fa confusione !!! E troppi musulmani hanno la coda di paglia quando si parla di loro e del Corano o della Sunna ! Se TU li sai contestualizzare, benissimo, ma è sotto gli occhi di tutti che ci siano musulmani che invece li interpretano letteralmente anche oggi. Eppure sono musulmani !!!
Capisco tutto, ma mi sembra che tu, come altri musulmani, ti indigni di più contro chi diffamerebbe l'islam, che con chi fa violenza sulle donne, pretendendo di farlo in nome della religione. Se è vero che "la religione non c'entra", cerca di capire anche il nostro punto di vista. Hai detto una cosa giustissima nell'altro post sulla madre di Sanaa: molte immigrate marocchine vengono dalla campagna e sono ANALFABETE ! E' senz'altro vero che le cose non si possono cambiare in 24 h, nè personalmente lo pretendo. Sta di fatto che certe barbarie non dovrebbero avere nessuna giustificazione.
Credi che Souad Sbai non affermi che molte donne marocchine che vengano qua, siano analfabete? Semmai ti cerco un pezzo dove lo dice!
Souad Sbai non fa confusione tra il foulard e il niqab: rispetta chi porta il velo (inteso come foulard) per scelta religiosa! Però è ipocrita dire che la maggioranza lo porta per libera scelta e a maggior ragione è ipocrita dirlo per il niqab che è anche illegale! Sai quanti attacchi e minacce subisce Souad Sbai, per le stesse accuse che le stai muovendo tu?!!! Se sei dalla parte delle donne, puoi dissentire da Souad Sbai, nel senso che non possiamo essere tutti d'accordo, ma non dire che "attacca l'islam", essendo anche lei musulmana. Se è vero quello che si dice come un disco rotto, ovvero che l'islam è una religione di amore, pace, tolleranza e che rispetta le donne, allora Souad Sbai ne è un esempio. Nè tu nè lei, Fatima, siete "Ms/Mrs. Islam": credo che nessuno dovrebbe arrogarsi il diritto di dire cos'è il vero islam, come fai tu, perchè le conseguenze possono essere, dal punto di vista degli estremisti, minacce e morte per chi è percepito come "falso musulmano".

Guarda il link che ho postato sotto il post di Hina. E' un articolo di Souad Sbai: leggilo e dimmi se "attacca l'islam" !!!

http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2010/2/24/IL-CASO-Sbai-Hina-Saleem-il-delitto-di-chi-piega-la-religione-alla-violenza/3/69009/ .

Il problema non è "attaccare l'islam" o meno, ma che certa gente non vuole che si parli di cose che vengono commesse in suo nome, con il PRETESTO dell'islamofobia. Peccato che sia QUESTO il modo per generarla e creare odio !!!