giovedì 24 aprile 2008

CONTRASTI



(Fonte: Forum di Deborah Fait, foto scattata a Nablus in Cisgiordania).

4 commenti:

Ugolino Stramini ha detto...

Ciao Alessandra, come promesso, passo a trovarti.
Blog fresco-fresco, appena nato, ma non privo di motivi di interesse.
Commento questa foto perché, oltre che bella, la trovo rappresentativa di una questione che va oltre il mondo arabo e abbraccia, con poche eccezioni, l'intera umanità: il contrasto tra la donna-sposa-madre-dei-miei-figli e la donna-amante-oggetto-di-desideri-erotici, una frattura - solo culturale - mai calcificata, anzi tenuta scomposta dalle principali religioni monoteistiche, alla quale sono riconducibili, in un modo o nell'altro, la maggior parte dei mali dell'umanità.
Spero di poterne parlare ancora.
Un saluto.

p.s. eliminate se potete la verifica parola nei commenti; anche il più assiduo commentatore alla lunga si stufa di litigarci.

Anonimo ha detto...

Grazie della visita, Ugolino. Spero che tu e gli altri che hanno lasciato i primi commenti, torniate a trovarci.
Sono abbastanza d'accordo con te. Però credo ancora che, più che le religioni in sè,il principale problema siano le interpretazioni che ne danno gli esseri umani. Poi, ci sono religioni che, diciamo, si prestano più di altre a distorsioni!
Comunque la foto voleva sottolineare proprio una sorta di schizofrenia del mondo arabo e islamico: donne velate, ma intanto ci sono anche abiti che non sono esattamente il massimo dal punto di vista dell'islamicamente corretto... .
A me non è capitato di vederne, ma mi è stato raccontato di ragazze velate che andavano in discoteca a Hurghada, con pance scoperte e piercing, minigonne vertiginose e fiumi di alcol nelle case private saudite... .

Alessandra ha detto...

Scusate non ho messo il nome, ma sono io!!! :-)

Ugolino Stramini ha detto...

Alessandra, sai cosa signfica per i blogger essere incatenati? Se passi da me te lo spiego :-)