mercoledì 3 novembre 2010

DONNE TURCHE

LA CARICA DELLE NEO - OTTOMANE

Gulner Sabanci, per Fortune quinta donna più potente del mondo, dal 2004 a capo di una holding famigliare di settanta società che vanno dalle banche alle auto, dagli pneumatici al cemento, dal tessile all’energia:

58 mila dipendenti.

Zeyrep Fadillioglu,architetta, è oggi nota soprattutto per essere la prima donna a progettare una moschea, la Sakirin a Uskudar, nella parte asiatica di Istanbul.

Songul Oden, attrice, protagonista della soap opera Gumus, che spopola nei Paesi musulmani. Interpreta il ruolo di una donna religiosa ma indipendente, è diventata modello di un islam moderno e moderato.

Ipek Calistar, scrittrice, diventata un’icona con la sua biografia della moglie di Ataturk. Femminista dichiarata e sostenitrice delle quote rosa in Parlamento.

Lale Mansur, era la prima ballerina dell’Opera di Istanbul, poi è diventata attrice di successo, impegnata nei diritti d’espressione insieme a Orhan Pamuk. «Il velo non è la sharia» dice «ci sono molte donne velate più femministe di me. Si organizzano, chiedono diritti e migliori condizioni sociali».

Burcu Esmersoy, popolare giornalista sportiva

TURCHIA NELL' UE: IL PUNTO DI VISTA DI ELIF SHAFAK, AUTRICE DE "LA BASTARDA DI ISTANBUL".

"IL NOSTRO ISLAM PUO' CONVIVERE CON LE DEMOCRAZIE EUROPEE"

http://archiviostorico.corriere.it/2010/settembre/13/nostro_Islam_puo_convivere_con_co_9_100913044.shtml

Nessun commento: